Dopo aver visitato le svariate mostre presenti all’interno del castello di S.giusto (menzionate nel post precedente) io e la mia famiglia abbiamo deciso ‘di rinfrancar lo spirito’ (e non solo) fermandoci alla mitica ristorazione Antipastoteca di mare ‘La voliga’, a quattro passi da casa dei miei famigliari.

Ma innanzi tutto, sapete cos’è la voliga?

Dai vecchi detti triestini: reticella per pesci o – un tempo – per farfalle.

antipastotecaÈ una meta a me molto cara da anni, in quanto in questo localino (ha veramente solo una quarantina o più di posti a sedere) trovo ancora l’usanza e i modi e le ricette originali della mia vecchia città di origine.

No sto qui a dirvi altro, il resto (indirizzo, telefono e orari di apertura) li trovate nel link che ho citato precedentemente.

Anche oggi mi sono avvicinato con vera trasognanza ai suoi antipastini misti di mare, dove ho fatto seguire un bel brodetto di pesce misto unito a polenta alla piastra e pane ‘agliato’. Vino bianco a gogò, ovviamente.
Resta da segnalare il loro: brodetto de pedoci patate e fasoj, che ritengo strabiliante e che è stato menzionato su molti giornali italiani ed esteri. L’ho assaporato l’altro inverno e devo dire che mi ha conquistato completamente!

Solo una cosa ho da dirvi: si mangia in modo semplice ma D I V I N O !!  Provare per credere!

Credo che sarò loro ospite ancora qualche altra volta prima di ritornare nella città dove solitamente risiedo e lavoro.

Attendo che qualcuno di voi si unisca a me durante una di queste sere, per ritornare ad assaggiare altri manicaretti proposti da Roby ed il suo personale.

Riguardo a: paolettopn

Anticonformista, sempre_quarantenne, nato sotto il segno dell'acquario, appassionato di informatica ed elettronica sin dalla tenera età, usa software linux, open-source e oggi si diverte e lavora con le telecomunicazioni l'elettronica e l'informatica. Il resto delle informazioni lo potete trovare sul wiki della Comunità italiana di Ubuntu-it. Ciao, a presto.

Lasciate un vostro commento a questo post