A chi mi fa questa domanda spesso rispondo:  “beh, preferisco usare uno tra i migliori programmi che ti permette di FARE velocemente ciò che desideri, possibilmente senza errori e in modo semplice e diretto”.

Infatti ogni programmatore usa un text editor ad-hoc in base ai lavori che deve produrre o risolvere, ai linguaggi di programmazione e al tipo di lavoro che sta svolgendo (sulla macchina locale, in remoto via SSH, su Git, ecc.).

Nel mio caso, cercando di lasciare Simple Text 3 per passare ad un software open source come Atom, ho cercato in rete e ho domandato in giro a diversi amici, in modo da potermi confrontare sulla scelta definitiva.
Poi, sono andato a fare un giro per la rete (lo faccio sempre più spesso…) per capire cosa ne pensano le altre persone che, come me, usano i text editor anche per lavoro.

Tra i tanti siti che ho visualizzato, mi è passato davanti il sito di slant.co, dove ho trovato un interessante post di contronto dei vari software utilizzati da programmatori.
Andate a visitare la pagina What are the best open source programming text editors? per avere un’idea sui diversi software e anche sulle varie recensioni che hanno ottenuto.

Per quanto mi riguarda, vi confermerò che Atom non fa al caso mio; in quanto dopo diversi test su file molto grandi o complessi ho trovato gli stessi problemi descritti nella recensione del post. Inoltre utilizzare del software con base Javascript non mi fa dormire bene la notte.
Per ora continuerò ad utilizzare SimpleText3, Geany, VIM (anche spinto dal motivo che li conosco tutti abbastanza bene…), fino a quando pagare la licenza d’uso mi sarà comodo per ciò che realizzo.

Attendo un vostro commento a questo post. Chissà che qualcuno di voi riesca a farmi piacere un text editor diverso, che magari ancora non conosco…

Lasciate un vostro commento a questo post