Sono davvero parecchi i Radioamatori che ultimamente stanno passando al “lato non oscuro della Forza” (ambiente linux…) 😀 , soprattutto da quando è stata resa semplice l’installazione della nota applicazione MD380Tools.

Da qualche mese è stato rilasciato anche un nuovo aggiornamento del firmware non ufficiale per questi apparati DMR.
Si tratta della versione sviluppata sempre dal collega KK4VCZ e che porta ulteriori notevoli migliorie ai nostri apparati fra le quali una grafica nuova e ben curata.

Avendo a disposizione un Raspberry Pi 2 attualmente inutilizzato in sala radio, ho deciso di sperimentare in proprio questo semplice progetto.

Inserisco, qui di seguito, le informazioni trovate nell’articolo originale del sito radioamatoripeligni.it.

Per abilitare le nuove funzionalità, una volta installato il nuovo firmware, andate nel Menu-Utilities-MD380Tools della radio e scorrete tra le varie opzioni disponibili.

 

 

Il firmware è supportato dalle seguenti radio: 

  • Tytera/TYT MD380 (old vocoder)
  • Tytera/TYT MD380 (new vocoder)
  • Tytera/TYT MD390 (new vocoder, no gps)
  • Retevis RT3

 

Installazione

La procedura da seguire dal terminale del Raspberry è sempre la solita:

Collegatevi al Raspberry via terminale in SSH, o con Putty o un software similare e ottenuto il prompt del terminale, digitate questi comandi (senza il cancelletto davanti):

# sudo apt-get update
# sudo apt-get install gcc-arm-none-eabi binutils-arm-none-eabi libusb-1.0 python-usb
# sudo pip install pyusb -U
# git clone https://github.com/travisgoodspeed/md380tools.git
# cd md380tools
# sudo su

 

Nota:  Per aggiornare la versione del software md380tools, sarà sufficiente aprire il terminale, posizionarvi nella vostra /home e dare nuovamente il comando:

# git clone https://github.com/travisgoodspeed

 

Programmazione del firmware nella radio

Connettete la radio al cavo di programmazione in modalità “DFU Mode” (accendete la radio mantenendo premuti assieme il pulsante PTT e il tasto direttamente sopra ad esso); in questo modo il display della radio non si accenderà ma il led lampeggerà alternativamente con colore rosso e verde; successivamente continuate dal Raspberry, utilizzando i seguenti comandi:

# sudo make clean

# sudo make all flash

 

Se tutto è andato bene, al termine di questi due comandi eseguendo le indicazioni presenti sul terminale del Raspberry, spegnete la radio e riaccendetela normalmente sempre con il cavetto collegato (il display della radio si accenderà normalmente); poi proseguite sul Raspberry con il seguente comando:

# sudo make flashdb

 

Questo ultimo comando, aggiornerà la lista mondiale degli utenti DMR nella radio.

 

Per effettuare l’installazione del firmware da altri sistemi operativi, seguite il link ufficiale: https://github.com/travisgoodspeed/md380tools/blob/master/README.md

Fonte: http://www.radioamatoripeligni.it/i6ibe/rt3/firmware/firmware.htm

Buon DMR a tutti!

73 de Paolo IV3BVK

Lasciate un vostro commento a questo post