È da quasi un anno che utilizzo con soddisfazione questa radio digitale bi-banda, utilizzando ogni sua possibilità prevista dal suo codeplug.

Sono riuscito, senza grandi difficoltà, ad utilizzare tutte le sue opzioni più profonde e particolari, ma… non ero ancora riuscito a trovare un microfono esterno che potesse avere delle caratteristiche di modulazione decenti!

 

Le mie prove

Ho provato di tutto, microfoni con connettore Kenwood e non, adattamenti di capsule microfoniche su microfoni di altre marche (Baofeng e similari…), ma senza ottenere mai dei buoni risultati.

Ero abbastanza deluso dal non aver ottenuto nessun risultato accettabile, in quanto sembrerebbe che la radio necessiti una particolare capsula microfonica per funzionare bene.
Ho provato anche ad utilizzare l’ottimo microfono Tytera MYG-338JZ, che utilizzo con successo con le mie radio Tytera MD-380 e Radioddity GD-77, ma senza ottenere il risultato desiderato.

 

La soluzione

Alcuni giorni fa, sul canale Telegram Anytone DMR Italia, ho scambiato alcune informazioni con i vari Radioamatori, e tra essi il buon Max IZ7GLL mi ha consigliato (dopo averlo già provato per diverso tempo sul suo apparato) di acquistare il piccolo microfono Retevis modello RS111.

Presto fatto; è bastata una veloce ricerca su Amazon e lunedì scorso il microfono è arrivato a casa.  Lo sto provando da due giorni e i primi risultati e le conferme di modulazione che mi sono state date dai vari Radioamatori nei vari TG DMR, mi hanno finalmente soddisfatto.

 

Prove e taratura

Ovviamente le prime prove le ho fatte sia in diretta DMR (TG 9) tra due radio, che attraverso il TG Parrot 9990, in modo da capire se era necessario modificare qualche configurazione della radio.
Nel menu della radio, il livello microfonico (Mic Level) l’ho mantenuto a 3, mentre ho aumentato il livello dell’auricolare (Ear Max Vol) portandolo a 6.

 

Conclusioni

Tutto qui. Finalmente, ora posso utilizzare comodamente questa radio anche in macchina, dato che comunque il piccolo altoparlante del microfono Retevis “strilla” abbastanza, ovviamente non riuscendo a far udire i toni bassi della modulazione del corrispondente; è il prezzo da pagare quando si desidera utilizzare una radio portatile in automobile.

Sperando che questa recensione possa ritornare utile alla maggior parte dei Radioamatori, auguro a tutti buone prove e sperimentazioni.

’73 de Paolo IV3BVK

Grazie per aver visitato questo blog, lasciate un vostro commento a questo post...