Per riuscire a fare questo occorre disporre nella postazione remota un sistema Linux con installato il software VirtualHere server dove verrà collegato fisicamente il cavo USB di programmazione proprietario del ripetitore.  Per quanto riguarda l’hardware è sufficiente disporre del solito Raspberry Pi, con installato il sistema operativo Raspian di default e una presa USB libera.

 

Come “portarsi a casa” un ripetitore HYTERA, gratis!

 

 

Grazie per aver visitato questo blog, lasciate un vostro commento a questo post...