WSJT-X versione 2.4.0 ha introdotto un nuovo protocollo digitale chiamato Q65, progettato per effettuare “QSO minimi a due vie su percorsi di propagazione particolarmente difficili”, come descritto nella Guida rapida.

“Sui percorsi con Doppler diffuso più di qualche Hertz, le prestazioni del segnale debole di Q65 sono le migliori tra tutte le modalità WSJT-X. Q65 è particolarmente efficace per la dispersione troposferica, la dispersione ionosferica e l’EME su VHF e bande superiori, nonché altri tipi di segnali a rapida dissolvenza“.

Leggi tutto l’articolo originale, presente sul sito di ARRL.org

Grazie per aver visitato questo blog, lasciate un vostro commento a questo post...