Potrei essere “Nessuno”, oppure un Uomo tra i tanti, uno come tanti. Vivo con le mie idee, le mie ambizioni e le mie scelte…
Sono Nessuno, ho comunque un nome ed una identità; ma a cosa serve avere un volto e un nome se poi alla fine spesso si è giudicati solo per ciò che si vede da fuori?
Sono Nessuno, una scatola chiusa, piena di sogni impolverati, che il tempo ha nascosto ma non dimenticato.
Sono Nessuno, ho tanta voglia di dare, di far sentire la mia voce, di far leggere le mie parole. Non mi spoglio di questa “maschera“, non occorre, a nessuno cambierebbe sapere chi è Nessuno…

 

Benvenuto nel mio blog!

paolettopnCiao, ben arrivato nel mio blog. Il mio nome è Paolo ma ‘in rete’ sono conosciuto anche con il nickname paolettopn‘, che molti anni fa ha dato il nome a questo blog (inizialmente creato e ospitato sui server gratuiti di WordPress). Solo successivamente tutto il contenuto è stato spostato in questo blog, contenuto nel dominio attuale.

 

Le mie origini

Appartengo fieramente alla classe ‘di ferro’ 1966; sono nato e vissuto nella bellissima città Trieste; sin dalla giovane età sono stato ritenuto dai miei amici e conoscenti triestini ‘un ragazzo portato per l’informatica, la radioelettrotecnica e il calcolo matematico’.

 

I miei trascorsi con l’informatica

Ora, da adulto, mi ritrovo alle spalle diversi anni di studio autodidatta dell’informatica e della programmazione, svolta utilizzando vari sistemi operativi e su diversi tipi di calcolatori, oltre che con diversi linguaggi di programmazione.
Tutt’ora continuo ad utilizzare diversi sistemi operativi, tra i quali Linux Ubuntu, Debian, Suse e loro derivate; solo in ambito lavorativo sono costretto ad utilizzare MS Windows nelle diverse versioni e rilasci, sia sulle postazioni client che server.

 

Io e il Software Libero

Sono e mi reputo un Free Software activist, un vecchio programmatore che desidera utilizzare in preferenza solo il software libero. Sono anche un radioamatore italiano e statunitense, un Ubuntu user della prima ora e un Ubuntu-it member da molti anni; tutto questo oltre a mantenere ed alimentare continuamente la mia passione per l’informatica e la fotografia.
Mi dedico costantemente ad approfondire diversi altri argomenti, dedicandomi sia all’elettronica, alla meccanica, alla balistica.

 

La mia famiglia

Sono felicemente sposato con Patrizia, con la quale condivido da molti anni anche molte passioni e interessi, tra i quali emergono i gatti siamesi Thai, l’informatica in generale, la fotografia, la grafica, la tecnologia, la fantascienza e la buona cucina.

 

La buona cucina

Sin da ragazzo mi sono divertito ad imparare dalle sapienti mani di mio nonno Vinicio la tecnica e la pratica della cucina triestina. Dopo aver compiuto 20 anni mi sono dedicato allo studio e alla successiva pratica dilettantistica della cucina italiana.

 

Il Radioamatore

Ho studiato e sono diventato un Radioamatore nel 1985, inizialmente con il nominativo IW3RUD; nel 1998 ho dato gli esami di telegrafia e ho ottenuto la patente con il nominativo di stazione italiano IV3BVK
Sono socio ordinario dell’A.R.I. dal 21 maggio 1993 e frequento attivamente la Sezione ARI di Pordenone, dove partecipo ai vari progetti e attività.
Durante i primi 10 anni di attività radiantistica ho praticato diversi tipi di ricezione e trasmissione radio (V-UHF, HF analogica e VHF in packet, SSTV, APRS e altro ancora). Sempre nei primi anni di attività mi sono dedicato prima alla ricetrasmissione dati via pacchetti digitali (packet radio via cluster) e successivamente al progetto dell’APRS in VHF; questa tecnica l’ho poi utilizzata anche nell’utilizzo delle frequenze radio superiori, in UHF (utilizzando sempre il mio vecchio nominativo IW3RUD).

Negli anni seguenti, ottenuto il nominativo IV3BVK, mi sono dedicato sporadicamente alle ricetrasmissioni in onda lunga (HF), collegando in telegrafia (CW) e a voce (fonia, SSB) alcuni amici radioamatori residenti in diversi Paesi del mondo.

Nel 2006, assieme ad un team di Amici della Sezione ARI di Pordenone, abbiamo partecipato al contest SSB 160 metri, vincendo come stazione europea con il maggior punteggio raggiunto.

Solo nel 2009 ho effettuato l’esame ARRL per per ottenere la patente di Radioamatore USA, con il nominativo KC2WFS, chiedendo poi l’attuale nominativo  statunitense K1BVK (vanity call).

Dal mese di gennaio 2019 mi sono dedicato ai sistemi radio digitali, studiando da autodidatta e approfondendo la conoscenza sul sistema radio DMR e realizzando successivamente alcuni documenti esplicativi per la comunità radioamatoriale italiana. 
Dal mese di marzo 2019 ho realizzato con estrema soddisfazione diversi hotspot jumbospot pi-star UHF e un ripetitore pi-star Dual Hat UHF su piattaforma Raspberry Pi 3 B+.
Sono molto attivo in radio sui TG regionali multi-protocollo (2237 e 2241) e sul TG nazionale 222 e 22292, collaborando con i progetti del Gruppo Radio Firenze.
Da qualche tempo ho riscoperto nuovamente l’attività packet radio, aprendo un nodo BPQ32 (IV3BVK-7) e una BBS (IV3BVK-1), raggiungibili anche dalla rete 44 AMPR Net.
Sono attivo anche tramite il sistema e-mail radioamatoriale Winlink, con l’account iv3bvk@winlink.org.

 

Armi e Tiro sportivo

Grazie a diversi interessi comuni e agli insegnamenti avuti dal mio amico radioamatore Daniele T. IV3TDM, da diverso tempo pratico il tiro sportivo in arma lunga e con diverse armi corte, dilettandomi nello studio della balistica e della ricarica delle munizioni che utilizzo.

 

La fotografia

Grazie a diversi miei amici con cui divido altri interessi comuni, da settembre del 2017 ‘ho tolto la polvere’ al mio corredo fotografico dopo più di sette anni di pausa, ritornando a dedicarmi a questo hobby che avevo fin da bambino. Inizialmente ho frequentato il circolo fotografico ‘La finesta’ di Porcia, al quale ho amministrato nel breve periodo i sistemi informatici.
Da qualche tempo condivido le mie esperienze e questa passione con gli amici del gruppo fotografico Kaleidos, di Caneva (PN).
Nel mese di febbraio 2018 ho aggiunto una magnifica fotocamera Canon 7D al mio bagaglio, assieme ad un obiettivo Canon 18-85mm; ora non ci sono più scuse per continuare a scattare e a riprendere definitivamente la mano.

 

L’Associazione Radioamatori Italiani – Sezione di Pordenone

Sin dal 1985 mi sono associato a questa Sezione dei Radioamatori di Pordenone, condividendo i lavori, gli impegni e il divertimento dell’auto-costruzione, oltre a partecipare alla realizzazione dello stand durante La Fiera del Radioamatore.  Con alcuni amici e soci di questa Sezione ARI nell’anno 1999 abbiamo organizzato assieme il primo Campionato del mondo HST, all’interno dei padiglioni e degli uffici dell’Ente Fiera di Pordenone.
Durante tutto il periodo associativo amministro i servizi informatici associativi, comprensivi del sito internet e del servizio di posta e mailing list.
Dall’inizio dell’anno 2019, ho accettato l’incarico di Segretario e Tesoriere della Sezione.

 

La Comunità italiana di Ubuntu-it

Molti anni fa, iniziando a collaborare con la Comunità di Ubuntu-it, ho iniziato a lavorare sul loro wiki, realizzando il progetto riguardante la traduzione italiana della rivista inglese Full Circle Magazine (FCM) e successivamente il portale dedicato ai Radioamatori, contenente diverse informazioni su i software realizzati in open source, oltre i link ai vari siti al fine di  poter utilizzare software open source per OM.

 

La traduzione della rivista internazionale FCM

Dal mese di maggio dell’anno 2007, assieme all’amico Aldo Latino, abbiamo iniziato le traduzioni in lingua italiana del numero 0 della rivista inglese Full Circle Magazine.
Dall’anno 2008 sono stato il referente per il gruppo di traduzione della rivista FCM e dopo alcuni anni di lavoro ho ceduto il posto ad altri membri più giovani; continuo a collaborare ai vari progetti della comunità Ubuntu-it, alla quale appartengo con orgoglio.
Invito tutti coloro che desiderassero collaborare al progetto di traduzione della rivista FCM a consultare le pagine del progetto su: www.ubuntu-it.org/Fcm

 

Il gruppo Documentazione di Ubuntu-it

Ho collaborato attivamente anche con il Gruppo Documentazione di Ubuntu-it, che si occupa di coordinare e realizzare la documentazione italiana di Ubuntu. All’interno di questo gruppo ho collaborato all’aggiornamento di diverse guide presenti nel wiki di Ubuntu-it, tra le quali ho creato la pagina per i Radioamatori.
Potete trovarmi anche sul Forum, che visito occasionalmente; il forum di ubuntu-it.org è un posto dove cerco di dare una mano a tutti, aiutando a risolvere i vari quesiti e problemi,  dove posso, quando ho del tempo libero e se ci riesco.
Partecipo ad altre attività su i vari siti e servizi della comunità Ubuntu internazionale, tra i quali il wiki di AskUbuntu e Chiedi.
Per quanti desiderassero contattarmi per avere informazioni riguardanti esclusivamente la comunità di Ubuntu-it, l’indirizzo a cui scrivere è: paolettopn@ubuntu-it.org

 

Il LUG di Pordenone

Sin dall’anno 2004 ho iniziato a frequentare il gruppo LUG di Pordenone, non ancora fondato come Associazione culturale informatica; era comunque un allegro gruppo di persone che lavorava sodo per portare la conoscenza del software libero tra la popolazione locale.
Da quell’anno ho partecipato a quasi tutti i Linux Day realizzati dal PN LUG, ai quali ho contribuito con alcuni talk sulla Comunità Linux Ubuntu e altri argomenti comunitari.
Il 21 novembre 2012, sono stato eletto Presidente della neo Associazione PN LUG, costituitasi come associazione culturale a Pordenone.
A fine gennaio 2016 ho terminato il previsto mandato di presidenza, passando le consegne di Presidente al nuovo Consiglio Direttivo, avendo concluso regolarmente il mio periodo.
Vi invito a leggere anche la pagina dedicata al LUG  che trovate in questo blog, oltre a visitare il sito dell’Associazione culturale informatica PN LUG www.pnlug.it .

 

L’associazione Italian Linux Society

Da diversi anni sono socio ordinario anche dell’Associazione Italian Linux Society e rispondo alle mail inviatemi all’indirizzo paolo.garbin@linux.it.

 

L’associazione LibreItalia

Dal 2016 sono socio sostenitore e formatore LibreOffice dell’Asociazione LibreItalia. Risponderò a tutte le mail riguardanti le domande sul noto software LibreOffice, inviate a paolo.garbin@libreitalia.it . Sono attivo anche attraverso i loro canali social.

 

Il mio lavoro principale

Ho iniziato a lavorare per la P.A. sin dal 1983 a Viterbo per poi spostarmi a Roma l’anno successivo. Dall’anno 1985 sono  ritornato a lavorare nella mia regione Friuli Venezia Giulia, dedicandomi alla gestione di sistemi elettromeccanici complessi per l’alimentazione elettrica di attrezzature di potenza.
Dall’anno 2000 sono passato a lavoare a Casarsa (PN) presso un altro noto Ente della Pubblica Amministrazione, dove ho svolto diversi incarichi tecnici e di gestione amministrativa, oltre alla gestione del personale.
A termine dell’anno 2019, finalmente raggiungerò la meritata pensione!

 

Il mio blog

All’interno di questo blog troverete molte informazioni e commenti raccolti negli ultimi 15 anni, riguardanti principalmente argomenti che riguardano l’Open Source, come ad esempio i noti Sistemi Operativi Linux Ubuntu e Debian, che utilizzo in modo esclusivo e con successo da vari anni, per tutte le mie attività non di lavoro.
Oltre al software libero troverete anche articoli sulla sicurezza informatica, su vari sistemi radioamatoriali, sui dispositivi Internet, la fotografia e altri argomenti riguardanti i miei diversi hobby.
Saltuariamente potrete trovare anche notizie (solo quelle di rilievo) riguardanti l’ambiente di M$ Windows.

 

I talk e le conferenze

A gentile richiesta realizzo (sempre più spesso gratuitamente…) diversi talk sul software libero, riguardanti il sistema operativo Linux Ubuntu, le sue applicazioni, il FLOSS in generale, la Comunità italiana di Ubuntu-it, l’uso di LibreOffice e l’uso, installazione e programmazione di attrezzature radio digitali (hotspot / ripetitori).
Sono attivo in diversi progetti Open Source, come Jabber, Raspberry Pi, Arduino, LibreOffice, OpenWRT, Firefox e LibreOffice, dove  localizzo in lingua italiana alcuni software di largo utilizzo.

 

Assistenza informatica gratuita alle scuole

Negli ultimi anni, sia autonomamente che assieme ai Soci dell’Associazione PN LUG, ho assistito alcuni insegnanti nell’uso e nella manutenzione dei sistemi informatici realizzati con il software libero presso vari istituti scolastici. Parte dei PC sono stati ‘resuscitati’ riutilizzando alcuni pezzi da PC inefficienti o da PC obsoleti, recuperati da alcune donazioni effettuate da associazioni terze.

 

La mia connessione in rete 44 AMPR Net

Sono attivo con un nodo BPQ32 e una BBS sulla rete 44, al seguente indirizzo:

44.134.14.185
iv3bvk-vpn.ampr.org
79.16.108.33

 

 

Le mie chiavi GnuPG/PGP

Chiave ELGamal/DSA

Chiave pubblica, creata il 19/06/2007, con nessuna scadenza.

ID chiave: F1339F86
Algoritmo: DSA
Dimensione: 1024
Impronta: 8038 84B5 93C9 81C3 E396 EB27 D027 9B2F F133 9F86

Scaricatela e importatela nel vostro portachiavi. Se lo ritenete opportuno, firmatela.
Per comunicare in sicurezza è sempre consigliabile utilizzare la propria chiave GnuPG/PGP.
Chi manderebbe una lettera con informazioni riservate dentro ad una busta aperta? Questa è la ragione per cui si utilizza la crittografia per le proprie e-mail, quando occorre mantenere un certo livello di riservatezza.

 

Conclusioni

Spero che quanto troverete in questo blog sarà di vostro gradimento e possa servire a dare una soluzione a qualche vostro problema software.
Rimango a disposizione di chiunque abbia la necessità di un valido aiuto per iniziare a usare una qualsiasi delle versioni del sistema operativo Linux, il software LibreOffice o desideri approfondire qualsiasi argomento trovato su questo blog.

Vi auguro un buon proseguimento della visita di questo blog, con la certezza che ci vedremo sicuramente da qualche parte, oppure ci leggeremo in qualche mail.

Paolettopn

Paolo IV3BVK (K1BVK)

9 commenti su “Chi sono e di cosa mi occupo

  1. Innanzitutto complimenti per il tuo lavoro,
    veramente ottimo.
    Il mio nick è Smallville, sono appassionato di informatica e di Linux in particolare, uso anche MACOSX. Leggendo il tuo profile ho visto che anche tu, come me, ti appassioni nella programmazione.
    Fammi sapere che linguaggi usi per scambiarci consigli e news. Io mi diletto con:
    PASCAL – RUBY – C++ -VISUALBASIC –
    qualcosina in JAVA e PERL
    ovviamente alla grande con gli scripting bash di LINUX.

    Spero di sentirti presto, fammi sapere se sei interessato.

    Ciao

  2. Ciao Smallville,

    innanzi tutto, grazie per i complimenti.
    Anch’io sono un appassionato d’informatica e da parecchi anni questo è diventato anche il mio lavoro.

    Negli ultimi anni mi sono dedicato al servizio di help desk, lan admin, oracle dba e server admin nella grossa azienda per cui lavoro.
    Facendo ciò, la maggior parte delle cose che avevo imparato autonomamente da ragazzo sono state dimenticate e ora lavoricchio in visualbasic e ovviamente sugli script di linux.
    Gradiei comunque scambiare delle idee con te, chissà che non mi torni la reminescenza… come Highlander! HI!

    Come tu speri di sentirmi presto, così io spero di vederti collaborare attivamente con noi sul wiki o sul forum di ubuntu-it.

    Sul wiki di ubuntu, ho parecchi progetti aperti che attendono sempre la collaborazione di persone che hanno desiderio di volersi applcare seriamente.

    Un saluto,

    Paolettopn

  3. Ciao Paolo!
    Passavo per farti un saluto =O) ho appena visto la nuova sezione per radioamatori sulla wiki di ubuntu-it!
    Ottimo lavoro, come al solito !!!=O)

  4. Ciao Paolo… volevo farti prima di tutto i miei complimenti per il blog, poi ti volevo dare un consiglio:

    Il banner di ubuntu (quello in alto a sinistra) non è meglio spostarlo sulla destra? perché adesso è un po’ difficile cliccare sul tag Home… sulla destra invece non è presente nessun tag e quindi (IMHO) sarebbe più comodo…..

    Ciao, ci sentiamo in chan 😉

  5. Ciao,

    grazie ad un mio caro amico, abbiamo lavorato un pochino (lui di +) e quello che vedi ora è il risultato!

    Alle prossime,

    Paolo

  6. Senti un po’ ma cosa ne pensi di chiamare quel tuo amico del bannerozzo per fare qualcosa sulla foto dell’autore?

    Tanto bello il banner e poi scadiamo su una img. del genere…da un ubuntiniano non è possibile……

  7. Ciao Sardo,

    beh, quella che hai visto è una delle cose che ritengo meno importanti, ma vedrò di farci un pensierino e inventarmi qualcosa.

    Effettivamente è stata ‘buttata lì’, senza grandi sforzi.

    Vedremo di fare qualcosa di meglio, in tempi brevi.

    Un saluto,

    Paolettopn

I commenti sono chiusi.