Ciao a tutti,

vi comunico che il 20 settembre si terrà l’evento in oggetto. Questa notizia mi è stata data dalla NL list.ils.scuola e viene organizzata dal

Ecco quanto pervenuto e letto:

Software Freedom Day 2008

Il 20 settembre 2008, si terrà, come ormai da qualche anno, il Software Freedom Day (SFD). Questo evento, organizzato a livello internazionale da SFI (“Software Freedom International” – compagnia no-profit con base negli USA) nasce per celebrare il FOSS (Free and Open Source Software) ed in particolare per:

1) Per celebrare la libertà del software e la gente vi lavora

2) Per favorire una conoscenza generale del software libero e degli standard aperti ed incoraggiarne l’adozione
3) Per garantire parità di opportunità di accesso    all’informazione, attraverso l’uso di “tecnologia collaborativa”
4) Di promuovere un dialogo costruttivo in materia di responsabilità e diritti nella società dell’informazione
5) Di essere comprensivi di organizzazioni e singoli individui che condividono questa visione
6) Essere pragmatici, trasparenti, responsabili come organizzazione

L’evento ha numerosi sponsor internazionali, tra cui “Free Software Foudation”, “Google”, e “Canonical”.

Per questo importante evento, il “Free Software User Gruoup Italia” si avvarà della preziosa collaborazione di OSSpg:
Si tratta di un lavoro cordinato da tre scuole (I.T.C.e T. “F.Scarpellini” di Foligno – http://www.itcscarpellini.com , I.T.C.”A.Capitini” di Perugia – http://www.itccapitini.it , ITIS “L.A. Franchetti” di Città di Castello – http://www.itiscdc.it).

Il loro impegno sta nel portare l’open source e spero il free software nelle scuole, e non solo come utilizzo del software, ma anche nella filosofia che sta dietro allo sviluppo collaborativo. Si insegna quindi una “cultura della libertà e della legalità” che si spera un giorno potrà essere tipica di tutte le scuole.

Tale scelta è dovuta, oltre alla bonta del progetto OSSpg (http://www.osspg.net), anche allo sprito stesso del SFD; infatti è nelle intenzioni dei promotori stessi dell’evento, dare un approccio verso le scuole e verso la didattica.

L’evento, che si terra all’interno del I.T.C. Capitini – (www.itccapitini.it Viale Centova, 4 – 06128 – Perugia) sarà diviso in due parti: la prima parte, la mattina a partire dalle 9:30 sino alle 13:00, in cui si avvicenderanno i vari relatori per presentare i vari livelli del software libero, partendo dai più filosofici, sino ad arrivare ai più pratici (vedere il programma). Il pomeriggio invece, vari elementi di fsugitalia, si metteranno a disposizione per rispondere a domande di vario genere, fornire chiarimenti ed informazioni, e, qualora ve ne fosse bisogno anche ad aiutare nelle fasi di installazione di alcuni software liberi (ivi comprese intere distribuzioni GNU/Linux).

Per tenere fede allo spirito collaborativo dell’evento, oltre agli elementi del fsugitalia, parteciperanno validissimi elementi di altri gruppi operanti nel FOSS, quali Paolo Bernardi (GNU/Lug Perugia – http://www.perugiagnulug.org) e Francesco Cripp a (Lodi LUG, Fedora Ambassador – http://www.lolug.net).

Il programma

09:30 – 09:45 Introduzione
09:45 – 10:15 Alexjan Carraturo: Il software libero, introduzione ai nuovi scenari
10:15 – 10:45 Domenico Margiotta: Comparative software tra proprietario e libero
10:45 – 11:00 Pausa
11:00 – 12:00 Francesco Crippa: GNU/Linux ed il progetto Fedora
12:00 – 13:00 Paolo Bernardi: Python: una panoramica
13:00 – 15:00 Pausa Pranzo
15:00 – 18:00 Application Space.

Pagina ufficiale dell’evento: Software Freedom Day – http://softwarefreedomday.org/teams/fsugitalia

A questo punto non vi resta che partecipare all’evento.

Un saluto,

Paolettopn

Riguardo a: paolettopn

Anticonformista, sempre_quarantenne, nato sotto il segno dell'acquario, appassionato di informatica ed elettronica sin dalla tenera età, usa software linux, open-source e oggi si diverte e lavora con le telecomunicazioni l'elettronica e l'informatica. Il resto delle informazioni lo potete trovare sul wiki della Comunità italiana di Ubuntu-it. Ciao, a presto.

Lasciate un vostro commento a questo post