Già, proprio così, non vi prendo in giro.

Dal sito di Tecnozoom, apprendo oggi che:

Un giovane irano-kuwaitiano, Reza Sardeha, ha ideato un motore di ricerca “islamicamente corretto”, che filtra le parole proibite e pensato e controllato esclusivamente per i musulmani.

Il resto dell’informazione a questo link.

Riguardo a: paolettopn

Anticonformista, sempre_quarantenne, nato sotto il segno dell’acquario, appassionato di informatica ed elettronica sin dalla tenera età, usa software linux, open-source e oggi si diverte e lavora con le telecomunicazioni l’elettronica e l’informatica.
Il resto delle informazioni lo potete trovare sul wiki della Comunità italiana di Ubuntu-it.
Ciao, a presto.

Lasciate un vostro commento a questo post