Ciao a tutti,
durante l’ultimo dei miei pellegrinaggi in libreria, in cerca di qualche nuovo libro sui software commerciali, ho notato su di un espositore l’ultima edizione di LinuxPro, un mensile ‘Open’ che credo molti di voi già conosceranno.

A pagina 82 dell’edizione di Novembre, si parla proprio del Compiz di Raveman, del suo codice rilasciato in febbraio di quest’anno.
Mi sono letto (prima però uno dei miei amici ha pagato il mensile) l’articolo con gusto ed ho notato che molte sono le cose che non conoscevo. La rivista non l’avrei comprata, in quanto il DVD annesso non mi sarebbe stato molto utile; non c’è la possibilità di comperare il solo testo senza il supporto multimediale.

Counque, mentre i miei amici cercavano altri testi, mi sono dato alla lettura dell’articolo COMPIZ, scoprendo molte cose nuove. Infatti, per esempio, non sapevo che QuinnStorm (una ragazza di Pittsburgh), si era messa a riordinare tutto il materiale ed i codici esistenti su Compiz, creando un ramo di Compiz, chiamato QuinnSource.

E’ chiaro che io non voglio fare un’eccessiva pubblicità alla rivista ed allora vi indicherò sinteticamente ciò che abbiamo letto, io ed altri amici, al riguardo sulla rivista LinuxPro.

  1. Controllate se la vs. video card è supportata, cercando in questo link .
  2. Modificare lo source.list , aggiungendo UNO SOLO dei seguenti repository se usate Dapper Drake
    deb http://media.blutkind.org/xgl/ dapper main
    deb http://ubuntu.compiz.net/ dapper main
    deb http://beerorkid.com/compiz/ dapper main
  3. Modificare lo source.list , aggiungendo UNO SOLO dei seguenti repository se usate edgy eft
    deb http://www.beerorkid.com/compiz edgy main-edgy
    deb http://media.blutkind.org/xgl/ edgy main-edgy
    deb http://compiz-mirror.lupine.me.uk/ edgy main-edgy
    deb http://ubuntu.compiz.net/ edgy main-edgy
  4. Aggiungere allo source.list anche
    deb http://xgl.compiz.info/ dapper main
  5. Prelevare la chiave GPG di QuinnStorm con
    wget http://www.beerorkid.com/compiz/quinn.key.asc -O – | sudo apt-key add –
  6. Aggiunta la key ad APT effettuate l’aggiornamento e l’installazione dei pacchetti con
    sudo apt-key add
    sudo apt-get update
    sudo apt-get install compiz cgwd compiz-gnome xserver-xgl cgwd-themes
  7. Attenzione, cgwd e cgwd-themes sono per ora disponibili solo per dapper
  8. NON compilate se NON desiderate correre il rischio di danneggiare quanto già vi funziona normalmente.

I repository sono stati prelevati da questo sito.

Volete proprio compilare ? Allora dovete scaricare il CVS della Quinn in una cartella che verrà indicata come sorgente .

Io vi consiglio di non compilare ancora, in quanto il codice non è stabile, FATE VOI !

Compilazione

  1. Cominciamo con creare la cartella :
    mkdir sorgente
    cd sorgente
  2. Scarichiamo il CVS :
    cvs -d:pserver:anonymus@metascape.afraid.org:/cvsroot co compiz cgwd
  3. Istallare nelle due subdir predefinite (/usr/local/bin ed /usr/local/lib/compiz) con :
    make install

Con Ubuntu, effettuare le seguenti modifiche per impostare il corretto funzionamento della scheda video.

  1. Rinominare /usr/local/bin/compiz in /usr/local/bin/compizcvs.real
  2. metterlo in uno script simile a /usr/bin/compiz

Saltando la parte della Compilazione dovrebbe essere andato comunque tutto bene lo stesso.

Fatte queste piccole operazioni sopra elencate dovrebbe essere tutto ok; riavviando dovreste riuscire a far funzionare sia la versione Compiz originale che quella della Quinn, almeno lo spero.

Sono riuscito ad installarlo su due PC tower, ma non ancora sul mio portatile, a causa di qualche problema per Edgy Eft. Vedremo in settimana di comprendere l’arcano… . Non ho fatto alcuna prova con le schede Nvidia.
Come avrete potuto notare non ho utilizzato alcun driver video, in quanto dovrebbe rimanere installato anche il vecchio driver originale (per me quello della ATI Radeon 9700).

Buon lavoro e alle prossime, Paolettopn.

Riguardo a: paolettopn

Anticonformista, sempre_quarantenne, nato sotto il segno dell'acquario, appassionato di informatica ed elettronica sin dalla tenera età, usa software linux, open-source e oggi si diverte e lavora con le telecomunicazioni l'elettronica e l'informatica. Il resto delle informazioni lo potete trovare sul wiki della Comunità italiana di Ubuntu-it. Ciao, a presto.

One thought on “Proviamo a installare Compiz ed AiGLX …

Lasciate un vostro commento a questo post