Compiz logoSempre girando per la rete in cerca di qualcosa di nuovo da sperimentare, vi propongo il nuovo sito (in costruzione…) di riborest. Per ora è abbastanza scarno, ma mi hanno colpito due guide di installazione, al suo interno.

Nel suo sito potete trovare due guide riguardanti l’installazione di Compiz in due versioni:

  • XGL e Compiz
  • AiGLX e Compiz

Per chi ha voglia di installare Compiz con uno dei due sistemi grafici e non vuole seguire il sistema già segnalato da me in precedenza (vedi il blog di aldolat), sappia che il Compiz che andrà ad installare sarà quello proveniente dalla versione di ‘QuinnStorm’ .
Va detto che QuinnStorm, come da me già precedentemente descritto in un post di questo blog, sta portato avanti (a modo suo) il progetto iniziato da Mister Raveman, il creatore del progetto; come la maggior parte degli sviluppatori software, non sempre segue l’idea iniziale del creatore del progetto.

I passaggi sembrano essere sempre gli stessi di quelli pubblicati da Pollycoke (versione Raveman), ma vi sono alcune diversità in vari punti della configurazione di xorg.conf .

Personalmente io non ho scelto questa procedura d’installazione ma alcuni amici mi hanno confermato il suo buon funzionamento. Io ho installato Compiz come descritto dal blog di aldolat.

Alle prossime, Palettopn.

Riguardo a: paolettopn

Anticonformista, sempre_quarantenne, nato sotto il segno dell'acquario, appassionato di informatica ed elettronica sin dalla tenera età, usa software linux, open-source e oggi si diverte e lavora con le telecomunicazioni l'elettronica e l'informatica. Il resto delle informazioni lo potete trovare sul wiki della Comunità italiana di Ubuntu-it. Ciao, a presto.

Lasciate un vostro commento a questo post