Il BIC Phone, arriva in Francia il cellulare quasi ‘usa e getta’; sarà disponibile già da agosto! La notizia è riportata anche su ICTblog.

Ulteriori informazioni le potete trovare nella ‘area della sala stampa’, sul sito BIC, a questo link.

BIC, azienda famosa per le penne a sfera e le lamette da barba, ha rilasciato per il mercato francese, con l’ausilio dell’operatore telefonico Orange, un telefonino che non è da considerarsi un ‘usa e getta’.

Il BIC Phone, questo il nome dell’originale prodotto, è in vendita comprensivo di carta SIM che consente 60 minuti di chiamate prepagate; il numero di telefono abbinato al prodotto è invece valido per 12 mesi, da quando viene effettuata la prima telefonata. È possibile aggiungere ulteriore traffico telefonico con l’ausiio di una carta prepagata (solito sistema usato dagli altri marchi).

Il design e i componenti tecnici del cellulare usa e getta sono opera di TCL, l’azienda che produce telefonini sotto il più noto brand Alcatel; la batteria provveduta è già carica e permette di poter utilizzare il BIC Phone sin dal momento dell’acquisto.

È la stessa BIC a suggerire un utilizzo intelligente del suo telefonino, che può tornare utile come seconda linea provvisoria in caso di comunicazioni relative a case o automobili in vendita.

Disponibile in due colori, arancione o verde, il BIC Phone può essere acquistato nei luoghi più comuni, come supermercati, tabaccherie, stazioni e aeroporti al prezzo (consigliato) di 49 euro.

Visto dove può arrivare il consumismo?

Un saluto,

Paolettopn

Riguardo a: paolettopn

Anticonformista, sempre_quarantenne, nato sotto il segno dell’acquario, appassionato di informatica ed elettronica sin dalla tenera età, usa software linux, open-source e oggi si diverte e lavora con le telecomunicazioni l’elettronica e l’informatica.
Il resto delle informazioni lo potete trovare sul wiki della Comunità italiana di Ubuntu-it.
Ciao, a presto.

Lasciate un vostro commento a questo post