Ciao,

andando in giro per la rete, ho trovato questi tre bellissimi wallpaper che invitano il lettore a passare su programmi Open Source e sul software libero. Non si tratta di fare della pubblicità negativa ai prodotti della nota azienda ma invece consigliare chi legge a passare su sistemi aperti.

I tre wallpaper sono stati ‘firmati’ da cinque noti produttori di software libero, come Ubuntu, SUSE, Madriva, Linux Red Hat e Fedora.

Cos’è il F.U.D.?
Da wikipedia: Fear, uncertainty and doubt – strategia di marketing basata sul disseminare informazioni negative, vaghe o inaccurate relative al prodotto di un concorrente. Il significato della sigla è: Paura, Incertezza e Dubbio.

Fateli girare su i vostri blog, portateli al prossimo Linux Day, a scuola, al lavoro.

Non conoscendo l’origine dell’opera ma credendo che siano stati distribuiti con licenza CC, ve li propongo qui di seguito:

Le immagini, in dimensione originale, sono disponibili nell’area Download > Immagini di questo blog.

Non mi resta che augurarvi una buona giornata, vado subito a stampare un paio di copie da portare al Linux Day 2008.

Un saluto,

Paolettopn

Riguardo a: paolettopn

Anticonformista, sempre_quarantenne, nato sotto il segno dell’acquario, appassionato di informatica ed elettronica sin dalla tenera età, usa software linux, open-source e oggi si diverte e lavora con le telecomunicazioni l’elettronica e l’informatica.
Il resto delle informazioni lo potete trovare sul wiki della Comunità italiana di Ubuntu-it.
Ciao, a presto.

4 thoughts on “F.U.D. contro i prodotti Microsoft.

  1. Paolo, hai delle immagini a risoluzione superiore? Così come le hai pubblicate sul post sono troppo piccole per essere stamapate!

  2. C’è un errore nel wallpaper della casa. Nella scritta in piccolo invece di “open source” è scritto “open soure”.

  3. Ciao omiga,

    si, in effetti l’avevo notato anch’io. 😉
    Ma non posso farci nulla in quanto non possiedo il file originale da poter modificare.

    Grazie lo stesso per averlo segnalato.

Lasciate un vostro commento a questo post