Da qualche tempo ho notato che solo alcuni dei miei ‘Follower’ (coloro che hanno scelto di seguire quanto scrivo su Twitter) usano poco i vari ‘codici’ che sono stati previsti per effettuare ben precise operazioni. Spesso accade, in quanto non tutti utilizzano, ad esempio, degli applicativi sul PC (Turpial, per linux) o sul cellulare (Tweetcaster, per Android). Ce ne sono tanti altri, ma ho desiderato segnalare quelli che uso attualmente.

Cercando velocemente in rete, ho trovato un post sul blog di Federico Badaloni, Twitter, un piccolo glossario, che vorrei riproporre interamente anche qui, nel mio blog.

@…..    è il nickname degli utenti su Twitter, il mio ad esempio è @paolettopn.
Lo si può usare sostanzialmente in due modi:
– per indicare il destinatario di un messaggio intendendo “@”nel significato inglese di “at”, cioè “a”. Un esempio: “@….. grazie per la segnalazione”
– per indicare la paternità di una citazione. Ad esempio “@…. : ‘Monti è salito al Quirinale’”

RT vuol dire “re-tweet”, cioè “inoltra”.
Un messaggio del tipo “RT @luisacarrada@sergiomaistrello grande il tuo ultimo tweet ‘Io, tu e gli altri editore tu Rete’”, significa che io ho inoltrato (RT) a tutti coloro che mi seguono un messaggio di Luisa Carrada (@luisacarrada) rivolto a Sergio Maistrello (@sergiomaistrello) il cui contenuto è: “grande il tuo piccolo ‘Io editore tu Rete’”.
Per “seguire” qualcuno all’interno di Twitter basta cliccare su un tasto chiamato, appunto, “segui”. Se ci si ripensa, si potrà sempre cliccare sul tasto “non seguire”.

#….. indica un argomento.
Ognuno su Twitter può proporre un argomento semplicemente facendo precedere un cancelletto, in inglese anche “hash” ad una parola chiave, in inglese “tag”, da cui deriva il nome “hashtag” per indicare gli argomenti su Twitter. Ogni utente può quindi cercare tutti i tweet che contengono un particolare hashtag al quale sono interessati e seguire in diretta l’aggiornamento dei risultati della ricerca con i nuovi tweet che sono scritti includendo l’hashtag nel testo.

Twitter consente anche l’invio di messaggi personali, privati. In questo caso il messaggio comincia con “D” seguito dal nickname (senza @), ad esempio “D fedebadaloni Ciao”. Ovviamente non troverete messaggi simili in questa rubrica.

Questo è tutto, restate connessi e seguite e cercate chi desiderate su Twitter e… siate quanto più sociali, condividete le vs informazioni e le conoscenze con tutti!

@paolettopn

Riguardo a: paolettopn

Anticonformista, sempre_quarantenne, nato sotto il segno dell’acquario, appassionato di informatica ed elettronica sin dalla tenera età, usa software linux, open-source e oggi si diverte e lavora con le telecomunicazioni l’elettronica e l’informatica.
Il resto delle informazioni lo potete trovare sul wiki della Comunità italiana di Ubuntu-it.
Ciao, a presto.

Lasciate un vostro commento a questo post