Ho deciso di scrivere questo articolo, motivato anche dal fatto che stiamo nuovamente entrando nel periodo festivo e spesso (con gli amici e in famiglia) ci ritroviamo assieme a mangiare in modo eccessivo, per puro piacere della compagnia e per il piacere della degustazione dei cibi.Kettlebell-Swing-Love
Oggi desidero aiutare chi, come me, ha difficoltà a frequentare una palestra e desidera sia controllare il proprio peso che mantenere una buona tonicità muscolare, rimanendo tranquillamente nel proprio ufficio, casa o garage e anche in ferie.

Mantenendo un’alimentazione scorretta ed esagerata, il proprio peso corporeo aumenta inesorabilmente e spesso poi diventa difficile rientrare nel peso forma, o meglio riuscire a dimagrire in modo intelligente e costante.
Raggiunta l’età di 50 anni, la mia vita un pò sedentaria e il lavoro costante davanti ai PC,  non mi aiutano a dimagrire facilmente e a raggiungere il peso forma desiderato.

Kettlebell-16kgPersonalmente non amo le palestre, per motivi di affollamento, a volte la scarsa igiene degli attrezzi e dei locali e per il chiasso nelle sale, che mi deconcentrano.
Per questi motivi e per riuscire a mantenere la concentrazione durante i miei esercizi, da quasi un anno io uso regolarmente il mio kettlebell da 16 kg in casa, dopo aver frequentato un corso base di apprendimento per l’uso specifico dell’attrezzo, presso un istruttore abilitato.

Oltre a quanto già detto, seguendo un’alimentazione specifica e controllata, priva dei maggiori allergeni, sarà molto più facile ottenere dei buoni risultati in un tempo relativamente breve; ma occhio a non sgarrare con se stessi e con l’alimntazione!

Il mio personal coach, Dott. Loris Dellavetta (oltre che mio grande vecchio amico, è un F.I.K.D.A. Certified Trainer, membro del RawTraining Staff, e Dottore in scienze dell’alimentazione … ), spiega:

PERCHE’ USAREdellavetta-kettlebell I KETTLEBELLS?

Quando mi viene chiesto se è meglio allenarsi con le macchine, i bilancieri, i manubri oppure le “maledette palle di ferro Sovietiche” generalmente la prima risposta che fornisco è questa: cosa ricerchi dal tuo allenamento? Sia i bilanceri che i manubri sono costruiti per fornire delle resistenze calibrate da poter fare muovere su assi precisi, tipicamente il bilanciere si muove in uno spazio bi-dimensionale ed il manubrio in uno spazio tri-dimensionale. Con i bilancieri è possibile fare allenamenti con carichi enormemente pesanti rispetto a un kettleBell, per la forza pura Massimale il bilanciere è la scelta migliore, ma gli allenamenti con i KettleBells possono essere strutturati in modo tale da fare impallidire l’uomo più forte anche con il KettleBell da 16kg! Non voglio dilungarmi a parlare di allenamento con le macchine, troppo spesso l’angolo di movimento è imposto dalla macchina stessa ed è il praticante a doversi adattare. Praticare kettlebell training significa aprirsi ad una dimensione dell’allenamento ben diversa da tutto quello che sino ad oggi abbiamo normalmente praticato, accettare e sfruttare appieno concetti di lavoro in totale “scomodità”. Effettuare determinati movimenti facendo molta più fatica che con semplici bilancieri e manubri.Il KettleBell a causa della sua stessa forma, della sua impugnatura spessa e del peso sempre decentrato rispetto alla maniglia, stimola equilibrio e coordinazione in maniera completamente diversa rispetto all’utilizzo di un manubrio o del bilanciere. Lavorare con i kettleBells significa stimolare in profondità tuttii muscoli stabilizzatori del corpo, smettiamola di pensare al corpo come composto da una collezione di parti! Il corpo è un unico sistema e con i movimenti complessi come Swing, Clean e Snatch è possibile riappropriarsi delle originali capacità motorie che le comodità della vita moderna hanno sepolto. Inoltre il lavoro unilaterale svolto con i KettleBells stimola terribilmente tutta la parete addominale, basta con i crunch! Gli addominali devono essere forti e funzionali, devono proteggere gli organi splancnici ed aiutare a mantenere la stabilità di tutto il corpo sia durante gli allenamenti che nei movimenti improvvisi della vita di tutti i giorni. Qualcuno sceglierà i kb per dimagrire, altri per incrementare drasticamente la forza o per aumentare la massa magra, altri ancora per migliorare la flessibilità. Insomma uno strumento tanto piccolo quanto condizionante, quasi un’universale bacchetta magica pronta ad accompagnarci verso l’eccellenza psico fisica, il nostro massimo potenziale genetico.

kb-italia

Lasciate un vostro commento a questo post