Molto spesso diversi amici OM con cui mi collego in DMR mi chiedono come faccio a vedere e a trovare facilmente gli altri amici OM quando fanno QSO sui vari TG DMR o su i sistemi in multi protocollo. E senza dover effettuare una mia trasmissione di apertura su quei TG…

 

Ma come funziona?

Anche questa volta non c’è nessuna magia o trucco da grande mago dell’informatica; semplicemente utilizzo al meglio l’applicazione Telegram e i suoi BOT, messi a disposizione dagli amici programmatori di dmrbrescia.it . 
Diverso tempo fa hanno sviluppato questa interessantissima applicazione, che sfrutta il flusso dati MQTT di BrandMeister, per inviare su Telegram tutte le informazioni sui singoli passaggi in radio.

 

Creazione di nuovi BOT Telegram Last Heard

Conosciuta questa possibilità, ho chiesto ed ottenuto di creare due canali ad hoc, per monitorare il TG 2237 FVG e il TG 22406 AllStarLink. Di questa opportunità, potete leggere un apposito articolo che trovate su questo sito.

Di questo e altri argomenti, ne avevo già scritto nel 2021, pubblicando questa informazione all’interno delle slides delle quattro Serate Tecniche sulle radio e i sistemi DMR (nodi e hotspot), che si possono scaricare dall’archivio di questo sito.
NOTA: L’edizione 2023 delle mie slides, aggiornate e migliorate, saranno presto disponibili sempre su questo sito.

 

Come fare per trovare e accedere ai canali BOT

Ritornando all’argomento di questo articolo, invece di elencare qui di seguito tutta la lista dei BOT attualmente disponibili, vi indico il link per visitare il sito di dmrbrescia.it, dove troverete tutte le informazioni aggiornate.
Sarà sufficiente cliccare sopra alla seguente immagine, per visitare il loro sito e leggere l’articolo.

TG 222 Italia – LastHeard

Una volta capito il semplice funzionamento, sarete voi a decidere quale TG visionare, registrandovi nel canale omonimo di Telegram. 
NOTA: Nel mio caso, ho provveduto a silenziare tutti i canali di questo tipo a cui mi sono iscritto, altrimenti lo smartphone non mi darebbe mai pace, tra avvisi visivi e sonori. 

 

Informazioni tecniche su i QSO elencati

Come potete vedere dall’esempio dei due QSO descritti nell’immagine, attraverso quelle informazioni potrete anche conoscere diversi dati registrati dal ponte utilizzato dal corrispondente; ovvero vedere tra i più importanti il livello RSSI di ricezione del suo segnale sul ponte ripetitore (espresso in dBm) e anche l’eventuale perdita di dati digitali (Loss rate) della sua trasmissione.  Questi dati sono molto utili per capire se l’OM transita correttamente sul ponte ripetitore.
Facendo click sul nome del ponte ripetitore, verrà visualizzata la pagina di BrandMeister contenente le informazioni dettagliate del ripetitore in questione.
Non male, vero?

 

Conclusioni

Con questo sistema particolare di accesso immediato ai vari dati tecnici del QSO, diventa molto più semplice capire il motivo per cui ogni tanto qualche OM non riesce ad impegnare bene i vari ripetitori sparsi sul territorio; molto spesso, fornendo queste informazioni al corrispondente, si riesce a migliorare il QSO e a consigliare di passare su un altro ripetitore più vicino a colui che sta trasmettendo.  
Lo stesso discorso vale per se stessi, se si stanno facendo delle prove di transito sui i vari ripetitori disponibili in zona; in questo modo non c’è la necessità di avere un corrispondente in radio per darci dei controlli sulla efficienza del collegamento radio. 

Auguro a tutti voi degli allegri QSO e una buona sperimentazione con le radio digitali, con il desiderio di sentirvi presto in DMR. Ora, il mio “trucco” lo conoscete anche voi!

’73 de Paolo IV3BVK – K1BVK


Scopri di più da Il mondo di Paolettopn (IV3BVK - K1BVK)

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Grazie per aver visitato il mio blog, lasciate un vostro commento a questo post...