Si continua a sperimentare diverse soluzioni di lavoro, effettuando gli aggiornamenti già descritti nel miei precedenti articoli; oggi ho deciso di iniziare ad utilizzare questa applicazione realizzata per questi Analizzatore di Reti Vettoriali Palmari NanoVNA, realizzata dall’ottimo tecnico DisLord.

 

NOTA: Questo software per PC. deve essere utilizzato solo con l’unità NanoVNA.
Attualmente è compilabile in Windows ma dovrebbe esserlo anche in MAC-OS e NIX-OS.

Nel caso lo desideriate fare, avrete bisogno di C++Builder di Embarcadero per modificare e compilare il sorgente. Potete scaricare e utilizzare liberamente la versione iniziale / community da questo link: https://www.embarcadero.com/products/cbuilder/starter/free-download

 

 

L’App da utilizzare con il PC Windows

Nel mio caso, sto utilizzando questa Applicazione su un PC Windows 10, per pura comodità d’uso.

Non è stato necessario effettuare un’installazione del software nel PC; dovete semplicemente eseguire il file NanoVNA-App.exe, che trovate all’interno delle cartelle NanoVNA-App-main > Win32 > Release.

Avete terminato.  Ora, dal menu della App, selezionate la porta dove avete connesso e acceso il vostro dispositivo nanoVNA, selezionate il pulsante Connect. Una volta connessi, potrete leggere i dati attraverso questa applicazione molto performante.

 

 

Dove scaricare il software

Il software lo si scarica dall’area GitHub di DiSlord, direttamente a questo link. Scaricate l’intero pacchetto software del progetto in formato .ZIP, che poi andrete a scompattare nel vostro PC.

 

 

Sito del costruttore

NanoVNA è un minuscolo analizzatore di rete vettoriale portatile (VNA), progettato da edy555. Lo strumento è stato reso estremamente portatile, ma di alte prestazioni. È autonomo con display LCD, multi traccia e con batteria interna di grande durata.
Trovate tutti i dettagli e le informazioni d’uso sul sito http://nanovna.com

 

 

Dovute considerazioni

La prima informazione utile che vi lascio in questo articolo è che il NanoVNA-H4 arriva già configurato, ma al fine di ottenere delle misurazioni esatte su tutto il campo di misura che l’apparato permette,  è necessario effettuare un RESET dello strumento e procedere alla successiva CALIBRAZIONE per ogni banda di frequenza che si desidera misurare.

La procedura di calibrazione richiede pochi minuti, e una volta diventati esperti la svolgerete con grande facilità. Per questo motivo ho deciso di inserire l’argomento in questo post.
NOTA: Questa operazione è FORTEMENTE RACCOMANDATA da tutti gli utilizzatori esperti.

 

 

Calibrazione

La calibrazione dovrebbe essere eseguita fondamentalmente ogni volta che la banda di frequenza da misurare viene modificata. Se l’errore viene azzerato nel modo corretto, la visualizzazione dello stato di calibrazione sullo schermo sarà Cn D R S T X.
Il valore n è il numero del banco dati, in fase di caricamento.

Tuttavia, NanoVNA può integrare le informazioni di calibrazione esistenti e visualizzare in una certa misura corrette. Ciò accadrà se la banda di frequenza viene modificata dopo aver caricato i dati di calibrazione.
A questo punto, la visualizzazione dello stato di calibrazione sullo schermo è Cn D R S T X, dove il valore n è il numero del salvataggio dati in fase di caricamento.

Per effettuare correttamente tutta la procedura di calibrazione, seguire quanto indicato in questa pagina del loro sito.

 

 

Documentazione e manuali di riferimento

Nell’archivio di questo sito, potete trovare diversa documentazione sull’uso di questo NanoVNA, oltre all’ottima guida NanoVNA_Absolute_Beginner_Guide_v1_6_1, scritta da Martin Svaco, 9A2JK (email: 9a2jk@hamradio.hr), versione 1.6 del 26 gennaio 2021.

All’interno di questo documento, davvero molto utile per chi comincia ad utilizzare questo strumento, viene descritta in modo molto dettagliato anche la procedura di aggiornamento del firmware e della calibrazione dello strumento. 

NOTA: Vi consiglio di avere sempre sotto mano questa guida, che ritengo molto utile e veramente ben fatta.  La potete scaricare, cliccando sull’immagine affianco.

 

 

Lo strumento funziona su una piattaforma linux

Ho scoperto che anche dentro questo strumento gira Linux; quindi anche la procedura di aggiornamento del suo firmware open source è stata molto semplice da effettuare.

Buon divertimento e buona sperimentazione.

’73 de Paolo IV3BVK – K1BVK

Grazie per aver visitato il mio blog, lasciate un vostro commento a questo post...