In questo articolo continuo ad aggiungere delle informazioni riguardanti sia la mia sperimentazione con questa radiolina analogica bi-banda cinese per uso radioamatoriale Quansheng UV-K5 (8), con l’utilizzo di un filtro elimina banda auto costruito. La sperimentazione già in essere da parte di molti radioamatori e non, ha portato diversi OM a fare numerose prove. In questo articolo desidero condividere alcune spiegazioni dettagliate riguardanti l’utilizzo di un filtro notch elimina banda FM 88-108 MHz. denominato “The Silencer“.
Per vostra comodità, trovate tutti i miei articoli su questo apparato radio, utilizzando il link radio QS K5.
 
 
 
 
 

Aggiornamento di versione del firmware di Fabrizio IU0IJV e del modulo per CHIRP

Vi informo che nel frattempo, in data 29 gennaio, è stata resa disponibile la versione 1.29R5 del firmware, contenente anche l’ultimo modulo aggiornato per CHIRP.  La potete scaricare da questo link (previsto per scaricare sempre l’ultima versione disponibile).

 

Quali informazioni trovate in questo articolo

In questo articolo vi descriverò il filtro elimina banda 88-108 MHz. delle stazioni FM broadcating, che migliorerà di molto la ricezione dei vari segnali in banda VHF.
Il filtro notch portatile  è stato costruito da Salvo IW9FMO, utilizzando una stampante 3D e tanta, tanta pazienza. Slavo ha battezzato questo filtro passivo elimina banda “The Silencer“, proprio per evidenziare il fatto del silenziamento che questo filtro riesce a fare nella banda di frequenza FM 88-108 MHz. Di seguito, pubblico alcuni dati tecnici del mio filtro, misurati con il nanoVNA assieme a Salvo.
 
 

La ricezione della banda FM broadcasting con e senza il filtro applicato

Ricordate che l’uso di questo filtro notch non serve a far sparire la FM, ma a non farla diventare un problema. Segnali di S9+40 (-53 dBm) sono un problema per il front end delle radio SDR come il QS K5, mentre segnali segnali di S9+10 (-83 dBm) non lo sono più!
Quindi non serve che questi segnali spariscano del tutto, per poter ricevere le altre bande di frequenza radio.

Utilizzando la radio QS K5 con la sua antenna originale, per verificare il funzionamento di questo filtro elimina banda, fate delle prove di ricezione banda aerea o Satcom, facendo delle misure con l’inserimento del filtro e senza il filtro, per poter apprezzare le reali differenze.

 
 
 
 
ATTENZIONE: Ricordo a chi legge questo  articolo che l’uso di questo apparato radio è autorizzato solo ai RadioamatoriQuindi non è utilizzabile dagli SWL, utilizzatori CB, utilizzatori di PMR e simili.
 
ATTENZIONE: La ricezione delle comunicazioni militari non è consentita ai soggetti non autorizzati (anche se avviene con modulazione in chiaro).
 
Il mio personale interesse è di capire che cosa si può riuscire a ricevere realmente con questo apparato dopo averne aggiornato il firmware ed utilizzando questo filtro passivo, oltre a delle eventuali antenne esterne appropriate. Avere delle antenne sorde, connesse ad un ricevitore discreto, non porterebbe ad avere una buona ricezione nelle varie bande.

Per fare tutto ciò, i Radioamatori interessati potranno seguire quanto ho indicato nel mio precedente articolo e successivamente in questo.

 

Com’è fatto il filtro elimina banda “The Silencer”

Filtro connesso alla radio QS K5 e all’antenna

Il corpo e i supporti del filtro sono stati realizzati utilizzando una stampante 3D. Tra il contenitore esterno e i componenti interni, è stato applicato uno schermo metallico, per rendere Il filtro meno sensibile ai disturbi. Il filtro, per essere inserito tra la radio e l’antenna dell’apparato, ha ai suoi capi due connettori SMA, uno maschio e uno femmina. Se utilizzato con altri apparati radio, il filtro (essendo passivo), può essere invertito sottosopra come connessione radio-antenna!
Nel caso della radio QS K5, il connettore SMA-F del filtro si connette all’apparato radio.

 
NOTA: Ho già effettuato diverse prove utilizzando l’apparato Yaesu FT1DE come ricevitore scanner in FM, con mia grande soddisfazione. Il filtro funziona davvero molto bene!
Utilizzato con questo apparato radio, il connettore SMA-M del filtro si connette all’apparato radio.
 
Come potete notare, il mio filtro è ancora di colore BLU, dato che è uno degli ultimi “prototipi definitivi” che Salvo IW9FMO aveva da darmi per effettuare le prove tecniche, come beta-tester.

 

Le prime misure effettuate con la radio

Dato che la radio QS K5 ha un ricevitore FM a parte, ovvero utilizza un altro chip per ricevere la banda FM 88-108 MHz. e non lo stesso ricevitore SDR, sarebbe stato difficile effettuare delle prove affidabili di comparazione dei segnali ricevuti, con e senza il filtro applicato. 

Per questo motivo mi sono affidato al sensibile ricevitore presente nell’apparato portatile Yaesu FT1DE (utilizzato come scanner FM analogico), notando che un segnale ricevuto a S6 (-111 dBm), con l’inserimento del filtro il segnale viene abbattuto andando sotto al livello dello squelch dell’apparato.

Risulta ovvio che un segnale ricevuto senza filtro a S9+30 (-63 dBm) non possa essere abbattuto completamente da questo filtro passivo, ma comunque una volta passato il filtro il segnale non sarà più in grado di assordare il front-end del ricevitore.

 

Le misure del filtro notch effettuate sotto strumento

Anche se Salvo IW9FMO mi aveva già inviato anticipatamente tutte le sue misure effettuate su questo filtro durante la costruzione (misure che ometto in questo articolo), ho potuto verificare che la misura effettuata con il mio strumento nanoVNA H4 è risultata perfettamente identica con questa da lui inviatami.

misura nel range di frequenza 60-160 MHz. con i markers di riferimento

Legenda: Nell’immagine visualizzata nello strumento nanoVNA-F di Salvo, possiamo notare il taglio di -30,46 dB al primo marker (87 MHz.), con un taglio di -4,34 dB già a 78 MHz. (secondo marker).
Il filtro prosegue fino a 108 MHz. (terzo marker), con un taglio di -24,81 dB., per poi regolarizzarsi a -4,45 dB alla frequenza di 118 MHz. (quarto marker).

Da questa misurazione strumentale, si ottengono i seguenti dati per il modello “Filtro elimina banda“:

Il risultato dei due valori di cut-off (lower e upper side) è evidente: il filtro lavora nel range da 77 a 118 MHz.

 

Un’ulteriore misurazione effettuata, è stata quella di verificare a quali frequenze corrispondono i tagli a -3 dB e a -10 dB di inizio e fine, del filtro in esame:

Queste sono le misure strumentali, effettuate su questo filtro passivo.

So che si possono effettuare delle ulteriori e più approfondite misure, utilizzando della strumentazione da laboratorio. Appena avrò la possibilità di farle, le aggiungerò qui di seguito in questo articolo.

 

Utilizzo del filtro notch connesso in trasmissione

Salvo IW9FMO mi ha assicurato che questo filtro può essere utilizzato connesso in trasmissione, fino al raggiungimento di una potenza RF massima di 10 watts.
I componenti e il materiale da lui utilizzati assicurano il regolare e costante funzionamento di questo filtro e della radio, con la potenza nominale dell’apparato (5 watt).

 

Come acquistare la versione definitiva del filtro notch elimina banda “The Silencer”

Per acquistare questo filtro, contattate direttamente Salvo IW9FMO, che vi fornirà tutte le informazioni necessarie per la richiesta. Il suo contatto Telegram è https://t.me/Sognibene.
La versione definitiva del filtro è di colore nero.

Versione definitiva del filtro “The Silencer”, venduta al pubblico

 

 

Il canale Telegram italiano di supporto

Oltre a tutte le informazioni che troverete nel portale e nel manuale italiano del firmware modificato (che potete scaricare dal portale), molte altre informazioni e workaround si possono trovare all’interno di questo canale Telegram italiano, dedicato al supporto, alle modifiche e all’uso di questo apparato, che usa il firmware modificato da IU0IJV.

Per effettuare l’iscrizione a questo canale Telegram italiano potete utilizzare questo link diretto o contattarmi direttamente, sempre da Telegram.

 

Considerazioni e conclusioni

Con questo articolo prosegue questo progetto e la sperimentazione delle varie attrezzature da utilizzare assieme a questo piccolo e semplice apparato. Ci sono molte sperimentazioni da fare, su varie bande e modi, per giocare un po’ e passare allegramente il tempo con il nostro hobby. Le radio e i loro componenti, qualsiasi essi siano!

Successivamente scriverò qualche altro articolo su questo apparato, magari spiegando qualche procedura per utilizzare delle nuove funzioni che sono ancora nascoste all’interno del nuovo firmware. Per questi articoli, utilizzerò il Tag radio QS K5, in modo da renderlo facilmente rintracciabile nel blog. Sicuramente, nelle prossime versioni di questo firmware, ci saranno altri menu e comandi da doverne spiegare il funzionamento.

Sebbene anche la trasmissione nei vari range di frequenze V-UHF commerciali e quelle destinate all’utilizzo delle varie forze dell’ordine non sia stata bloccata in questa radio, l’utilizzo in trasmissione con un’antenna disadattata provocherebbe a lungo il danneggiamento del trasmettitore.

FATE ATTENZIONE: Dalle informazioni avute da alcuni colleghi Radioamatori che hanno fatto altre prove (ricordando sempre che questa NON è una radio per la CB, oltre al fatto che trasmette pochi mW in quella banda), ricordatevi di non trasmettere MAI in banda CB in quanto questa radio crea delle armoniche in banda Aeronautica!

Desiderando completare le misurazioni su questo apparato in modo più accurato e preciso, desidero quanto prima sperimentare in diretta (e sotto strumento) anche la possibilità di utilizzare la radio CON questo filtro in modalità SSB, sia in 2 m. che su i 70 cm., collegandola una delle mie antenne esterne verticali bi-banda.
Da fine gennaio sto utilizzando la versione firmware 2.9R5, scritta e pubblicata da Fabrizio IU0IJV.

Mi sta interessando molto l’utilizzo in portatile di questa radio per effettuare dei brevi QSO in SSB e in CW sulle frequenze V-UHF radioamatoriali, avendo visto già dei video molto interessanti sull’uso di questa radio in modalità Dual Side Band (DSB). Devo solo trovare qualche collega OM locale, con cui fare delle prove approfondite.

Auguro a tutti voi dei sereni QSO e una buona sperimentazione con questo singolare apparato radio e l’uso di questo filtro auto costruito, con il desiderio di sentirvi presto in aria!

’73 de Paolo IV3BVK – K1BVK

Grazie per aver visitato il mio blog, lasciate un vostro commento a questo post...