Nell’articolo con titolo “YCS222 il nuovo Reflector C4FM compatibile Fusion2 IMRS che trovate nel sito toscano del Gruppo Radio Firenze, l’amico radioamatore David IK5XMK ci ha informato che è già operativo il reflector C4FM YCS222 ITALIA, compatibile con il nuovo protocollo Yaesu Fusion 2 IMRS (su Fusion 2, ma non è compatibile invece con il vecchio Wires-X).

Questo significa che da ora esiste la possibilità di collegarvici direttamente i ponti ripetitori DR2-2XE Yaesu (porta 21110) e fare QSO con impianti / hotspot che utilizzano invece il sistema MMDVM YSF C4FM.
NOTA: Alla rete italiana viene assegnato di default l’ID digitale 22.

Da qualche giorno, grazie anche al lavoro dell’amico radioamatore e collaboratore del progetto YCS222, l’Ing. Kurt OE1KBC, ci è stato creato un apposito Reflector per poter collegare il server IT C4FM Italy (YCS222) provenendo dalla rete DMR+ .

ATTENZIONE: QUANTO DESCRITTO DI SEGUITO NON FUNZIONA SE UTILIZZATE I SISTEMI IN PONTE RADIO CONNESSI A BRANDMEISTER!

Utilizzando il sistema radio BM riuscirete comunque a connettere il Reflector 4222 in DMR, ma per motivi tecnici NON riuscirete a transitare sul server C4FM (YCS222).

 

 

Cosa vi serve

Questa volta vi servirà solamente una connessione radio verso un ripetitore DMR+ (o un hotspot pistar connesso alla rete DMR+) e la programmazione di un Contatto privato per connettere il Reflector attraverso la vostra radio DMR.

Durante i miei primi test ho impiegato la mia solita radio DMR Tytera MD380, che conosco molto bene. 
Successivamente quanto descritto è stato testato anche con la radio Anytone D878UV.

 

 

Come fare

Nel mio caso, utilizzando in casa un piccolo hotspot pistar tipo “jumbospot“, ho impostato questa semplice configurazione.
NOTA: Nel caso vi colleghiate utilizzando un ponte radio DMR+, saltate questo paragrafo di configurazione. 

Scendete nella sezione DMR Configuration del vostro pistar e impostate il pannello in questo modo:

 

È stato configurato il DMR Master impostando il server DMR+_IPSC2-IT-MLINK toscano.

ATTENZIONE: Utilizzate esclusivamente il server DMR+_IPSC2-IT-MLINK e NON il server DMR+_IPSC2-IT-Italy, in quanto è assolutamente importante capire ed utilizzare sempre l’IT-MLINK, soprattutto perché ha già le connessioni dirette verso gli altri network.
Questo è fondamentale per continuare le varie configurazioni sul DMR+!

La stringa del DMR+ Network è stata configurata così:

StartRef=4222;RelinkTime=60;Userlink=1;TS2_1=2237;TS2_2=2241;

Legenda dei comandi:

StartRef = Reflector di avvio: 4222 (il Reflector che viene utilizzato per il collegamento al server YCS222);
RelinkTime = Tempo di reset per reimpostare il Reflector principale  (nel nostro caso il 4222);
UserLink = Abilita l’utente a cambiare il Reflector di default;
TS2_1 = TalkGroup 2237 Multiprotocollo Friuli Venezia Giulia, configurato sul Time Slot 2 del pistar;
TS2_2 = TalkGroup 2241 Multiprotocollo Toscana, configurato sul Time Slot 2 del pistar;

 

Ricordatevi di abilitare l’opzione DMR DumpTAData presente nel pannello di configurazione.

Una volta completata la configurazione descritta, selezionate il pulsante Apply Changes per impostare e salvare la configurazione DMR sul vostro hotspot pistar.

 

 

Aggiornamento del codeplug della radio DMR

L’ultima cosa che vi è rimasta da fare è la configurazione del codeplug della vostra radio. Questo è uno degli scopi secondari di questo articolo, ma è necessario farlo aggiornando il codeplug controllando di avere un canale radio verso il vostro hotspot configurato con il TG 9 e il TimeSlot 2, inserendo poi nella vostra lista Contatti digitali un nuovo Contatto privato con l’ID 4222.

 

 

Funzionamento

La configurazione è terminata, ora fate una prima prova di collegamento al Reflector YCS222 e poi di QSO, seguendo queste indicazioni:

  1. Selezionate il canale della vostra radio che avete configurato sulla frequenza del vostro hotspot (o sulla frequenza del ponte radio DMR+), dove avete impostato il TG 9 e il TimeSlot 2.
  2. Nel caso usiate l’hotspot e non un ponte radio, per controllare se esiste già un Reflector connesso,eEffettuate la richiesta di informazione di connessione al sistema inviando una chiamata privata con l’ID 5000.  Se tutto va a buon fine, sentirete dalla vostra radio una voce digitale che vi confermerà la connessione già avvenuta al Reflector 4222:
    Connect to reflector four two two two“. 
    La connessione l’ha effettuata automaticamente il vostro hotspot al salvataggio della configurazione.
  3. Nel caso in cui usiate un ponte ripetitore DMR+, dopo aver inviato la chiamata al contatto privato 5000, sentiate invece provenire dalla vostra radio una voce digitale che vi informa di non essere connessi ad alcun Reflector, effettuate la richiesta di di connessione manuale, inviando una chiamata privata con l’ID 4222.
  4. Avvenuta la connessione al Reflector sentirete dalla vostra radio una voce digitale che vi confermerà la connessione già esistente al Reflector 4222:
    Connect to reflector four two two two“.
  5. Di seguito, fate la vostra prima chiamata vocale sul Reflector, mantenendo la radio sullo stesso canale impostato al punto 1 di questo elenco, premendo semplicemente il PTT.
  6. IMPORTANTE: Una volta terminato il QSO, prima di abbandonare il Reflector, ricordatevi di sconnetterlo inviando una chiamata privata con l’ID 4000; in questo modo libererete il sistema lasciandolo disponibile agli altri Radioamatori, nel caso in cui stavate utilizzando un ponte radio DMR+.
    Inviata la chiamata, sentirete dalla vostra radio una voce digitale che vi confermerà l’avvenuta disconnessione dal Reflector: “Reflector disconnected
  7. NOTA: Nel caso in cui vi dimentichiate di farlo, il Reflector si disconnetterà automaticamente dopo un tempo prefissato dal gestore del sistema, se non verrà più utilizzato da altri OM sullo stesso ingresso radio.

NOTA: La connessione verso il Reflector permette di bloccare automaticamente la ricezione degli altri TG impostati sull’hotspot / ponte in uso, per un tempo di circa 15 sec. ; se entro tale tempo non avrete più trasmesso sul TG 9 Slot 2 della vostra radio, allora i flussi attivi dei TG abilitati verranno nuovamente ricevuti dalla radio.

IMPORTANTE: Per riuscire nuovamente ad impegnare il Reflector 4222 da voi attivato, dovete riuscire a trasmettere nuovamente sul TG 9 Slot 2, durante i tempi di pausa lasciati dagli OM nei loro QSO che state ricevendo provenienti gli altri TG
Ecco perché è importante lasciare delle pause di almeno 5-6 sec. tra un passaggio e l’altro del QSO, quando si usano dei sistemi radio multiprotocollo

 

 

Visualizzazione dei CALL sulla radio DMR

Il reflector C4FM YCS222 ITALIA, compatibile con il nuovo protocollo Yaesu Fusion 2 IMRS, è ancora in sperimentazione avanzata.

Allo stato attuale del funzionamento della versione software 9.05.17 di questo Reflector, solo le radio che si trovano in DMR+ visualizzano correttamente i dati e il nominativo del corrispondente in QSO.
A tutte le altre radio che sono connesse sul lato C4FM, il sistema in DMR+ assegna TEMPORANEAMENTE il nominativo di Sezione IQ5QE del Gruppo Radio Firenze.
È un problema già noto sia al programmatore che ai sysop del YSF222; questo “difetto” è in fase di soluzione.

 

 

Controllo di funzionamento

Se tutto è andato a buon fine, una volta connessi al Reflector 4222 potrete vedere i vari QSO sul effettuati sul sistema, visitando la dashboard IT C4FM Italy (YCS222) – User on line
In questa dashboard vengono visualizzati correttamente tutti i nominativi degli OM in QSO, indipendentemente dal modo di utilizzo del reflector.

 

 

Conclusioni

Non è per nulla difficile utilizzare la vostra radio DMR per parlare su un Network YSF/C4FM. Con alcuni semplici passi siete riusciti a farlo in breve tempo. In questo articolo vi abbiamo dimostrato un altro modo per fare QSO sul YSF/C4FM.

Grazie per aver letto questo nostro articolo / HowTo; vi attendo sul YSF222 per fare assieme quattro chiacchiere.

’73 de Paolo – IV3BVK

Un commento su “Connettere il nuovo Reflector C4FM YCS222 attraverso un nuovo Reflector in DMR+

Grazie per aver visitato questo blog, lasciate un vostro commento a questo post...