MMDVM duplex dual hat

In questo articolo, “scritto a quattro mani” da me e Antonio “MXY”, desideriamo spiegare come interagire con 4 reti DMR diverse e 2 flussi radio (YSF e FCS), tramite l’uso di un hotspot pi-star che utilizzi una scheda MMDVM Dual Hat (duplex).

ATTENZIONE: La configurazione del servizio DMR Gateway descritta in questo articolo, funziona correttamente solo su questo tipo di scheda.
Per coloro che utilizzano una scheda MMDVM SIMPLEX (con singola antenna), è necessario configurare il servizio DMR Gateway in una modalità diversa, descritta in un prossimo articolo!


NOTA: A seguito dell’arrivo di numerose richieste da diversi Radioamatori che utilizzano un hotspot pi-star con la versione MMDVM simplex, Antonio “MXY” ed io proseguiremo le nostre sperimentazioni e prepareremo presto un articolo “ad hoc” che illustri la configurazione del DMR Gateway per questa scheda.


L’implementazione del multi protocollo in ambito radioamatoriale, andando ad utilizzare dei software open source (codice libero e modificabile) pensati per la comunità radioamatoriale, prevede l’implementazione di programmi diversi tra loro che interagiscono per portare il flusso dati da un sistema all’altro (quindi da un protocollo all’altro).

Rasp Pi 3 B con scheda Dual Hat

In questo sito potrete trovare molti articoli riguardanti l’installazione e la configurazione dei nodi pi-star, nei quali ho inserito molte informazioni per aiutare i nuovi Radioamatori ad avvicinarsi a questo modo avvincente e divertente per usare la radio in giro per il Mondo.

 

 

Premessa

I codici utilizzati per la programmazione e le prime prove con il DMR Gateway sono state effettuate assieme già da diverso tempo, ma poi sono state approfondite dall’amico radioamatore Antonio IZ0MXY, seguendo anche delle prime implementazioni, pubblicate anni fa, da Andrea IW4EHJ.
Antonio IZ0MXY ha provveduto ad ottimizzare e rivoluzionare alcune regole di REWRITE che successivamente sono state testate assieme a me, per poi continuare assieme ad aggiungere ulteriori righe di codice e altre piccole modifiche di ottimizzazione. 
Oggi, terminati i vari test sulle reti sotto descritte, abbiamo deciso di rendere pubbliche le nostre sperimentazioni e informazioni.

Questa è la visualizzazione della dashboard del vostro hotspot, che vedrete una volta completata l’installazione descritta in questo articolo.

 

 

Installazione

Dopo aver effettuato la configurazione di base del proprio hotspot (identità, frequenza, posizione, scelta modem, ecc.), presenti nel pannello principale di configurazione del pi-star, procedete come di seguito indicato.

 

 

Attivazione del protocollo DMR e del servizio DMR2YSF

Come prima fase attivate i due protocolli che interagiranno tra loro (DMR e DMR connesso al C4FM; nessun ulteriore hardware di transcodifica è necessario), presente nella parte superiore della pagina di configurazione (MMDVMHost Configuration) e modificate i valori dei due timer del protocollo DMR, impostando il valore a 5 per entrambi.

 

 

Attivazione del DMR Gateway

Successivamente procedete ad attivare il servizio di DMR Gateway, selezionandolo dall’apposito elenco del campo DMR Master, che trovate nell’area DMR Configuration,  della pagina di configurazione del nodo, e applicate subito le modifiche apportate.

Solo successivamente vi compariranno dei nuovi campi;  procedete ad inserire i dati come descritto nell’immagine successiva. Ovviamente l’ID DMR che visualizzerete sarà il vostro, quindi sarà diverso da quello rappresentato nell’immagine seguente.

  1. Selezionate, preferibilmente, il server Master DMR ITALIANO di BM.
  2. La password di BrandMaister dovrà corrispondere a quella impostata nel servizio Hotspot Security di BM.
  3. Selezionate l’ESSID di rete desiderato, per la rete BM .
  4. Selezionate, preferibilmente, il server Master DMR ITALIANO di DMR+ IPSC2 IT MLINK.
  5.  Inserite le DMR Options per DMR+, come descritto.
  6. Selezionate l’ESSID di rete desiderato per la rete DMR+.
  7. Selezionate il server del Reflector XLX e il modulo desiderati.
  8. Attivate i flag dei tre Network appena inseriti, come da figura.
  9. Mantenete le impostazioni della configurazione YSF, come da figura. Le potrete modificare più avanti nella configurazione testuale del DMR Gateway.
  10. Applicate le modifiche apportate.

 

 

Modifica manuale dei parametri del DMR Gateway

Dal menu principale del vostro nodo pi-star, selezionate di seguito i comandi Expert e successivamente DMR GW (dall’area Full Edit).
Si aprirà una pagina con la visualizzazione testuale, dove potrete modificare ogni parametro del servizio DMR Gateway.

Fate MOLTA ATTENZIONE a non commettere errori in questa pagina; altrimenti i vari servizi e reti elencati potrebbero non funzionare correttamente e/o creare dei problemi nelle reti connesse.

NOTA: Inserisco di seguito la configurazione del mio DMR Gateway (senza i miei dati personali), in modo tale da rendere più semplice la compilazione della vostra configurazione.  Fate attenzione nell’inserire i VOSTRI valori corretti nei campi previsti (alcuni li troverete già compilati). 
NOTA 2: L’ordine in elenco dei gruppi delle reti descritte potrebbe essere diverso dal vostro, ma non è influente nella configurazione globale del servizio.
NOTA 3: In seguito alle recenti modifiche apportate alla configurazione dei TG della rete DMR+ IPSC2 MLINK [DMR Network 2], Andrea IW4EHJ ci ha indicato l’utilizzo della seguente configurazione aggiornata. Per questo motivo, Antonio ed io abbiamo lasciato visibili le regole precedenti, ma commentate.

 

[General]

RptAddress=127.0.0.1
RptPort=62032
LocalAddress=127.0.0.1
LocalPort=62031
RuleTrace=0
Daemon=1
Debug=0
RFTimeout=5
NetTimeout=5

 

[Log]

DisplayLevel=0
FileLevel=1
FilePath=/var/log/pi-star
FileRoot=DMRGateway

 

[Voice]

Enabled=1
Language=it_IT
Directory=/usr/local/etc/DMR_Audio

 

[DMR Network 1]

Enabled=1
Address=2222.master.brandmeister.network
Port=62031
TGRewrite0=1,9,2,9,1
PCRewrite0=1,94000,2,4000,1001
TypeRewrite0=1,9990,2,9990
SrcRewrite0=1,4000,1,9,1001
PassAllPC0=1
PassAllTG0=1
PassAllPC1=1
PassAllTG1=1
Password=”VOSTRA_PASSWORD_BM_HOTSPOT_SECURITY”
Debug=0
Name=BM_2222_Italy
Id=VOSTRO_ID_DMR_CON_SSID_BM
Location=1

 

[DMR Network 2]

Enabled=1
Address=185.78.67.179
Port=55555
TGRewrite0=2,1,1,1,3
TGRewrite1=2,10,1,10,18
# TGRewrite2=2,90,2,90,1
TGRewrite3=2,100,1,100,900
# TGRewrite4=2,2220,2,2220,30
TGRewrite4=2,2230,2,2230,31
TGRewrite5=2,22201,2,22201,99
# TGRewrite6=2,22400,2,22400,1
# TGRewrite7=2,99,2,99,1
TGRewrite8=2,9,2,9,1
TGRewrite9=2,2400,2,400,1
TGRewrite10=2,9990,2,9990,1
PCRewrite0=2,94000,2,4000,1001
Password=”PASSWORD”
Debug=0
Id=VOSTRO_ID_DMR_CON_SSID_DMR+
Name=DMR+_IPSC2-IT-MLINK
Location=0
Options=”Options=StartRef=4000;RelinkTime=15;Userlink=1″

 

[Info]

Latitude=VOSTRA_LATITUDINE
Longitude=VOSTRA_LONGITUDINE
Location=”CITTA’ ”
Description=”IT”
RXFrequency=VOSTRA_FREQ_RICEZIONE
TXFrequency=VOSTRA_FREQ_TRASMISSIONE
Enabled=0
Power=VOSTRA_POTENZA_WATT
Height=VOSTRA_ALTITUDINE
URL=https://www.qrz.com/db/VOSTRO_CALL

 

[XLX Network]

Enabled=1
File=/usr/local/etc/XLXHosts.txt
Port=62030
Password=passw0rd
ReloadTime=60
Slot=2
TG=6
Base=64000
Startup=706
Relink=10
Debug=0
Id=VOSTRO_ID_DMR
UserControl=1
Module=D

 

[GPSD]

Enable=0
Address=127.0.0.1
Port=2947

 

[APRS]

Enable=1
Address=127.0.0.1
Port=8673
Description=APRS for DMRGateway
Suffix=DMR

 

[Dynamic TG Control]

Enabled=1
Port=3769

 

[DMR Network 3]

Enabled=1
Name=DMR2YSF_Cross-over
Id=VOSTRO_ID_DMR_CON_SSID
Address=127.0.0.1
Port=62033
Local=62034
TGRewrite0=2,7000001,2,1,999998
SrcRewrite0=2,1,2,7000001,999998
PCRewrite0=2,7000001,2,1,999998
Password=”PASSWORD”
Location=0
Debug=0

 

[DMR Network 4]

Enabled=1
Name=TGIF_Network_4000
PCRewrite1=2,4009990,2,9990,1
TypeRewrite1=2,4009990,2,9990
TGRewrite1=2,4000001,2,1,999999
SrcRewrite1=2,9990,2,4009990,1
SrcRewrite2=2,1,2,4000001,999999
Address=tgif.network
Password=”PASSWORD_SECURITY_RETE_TGIF”
Port=62031
Local=62037
Location=0
Debug=0
Id=VOSTRO_ID_DMR

 

[DMR Network 5]

Enabled=1
Name=FreeDMR_UK_5000
Address=hotspot.uk.freedmr.link
Port=62031
TGRewrite0=2,5500001,2,1,999999
PCRewrite0=2,5500001,2,1,999999
ScrRewrite0=2,1,2,5500001,999999
Password=”passw0rd”
Location=0
Debug=0
Id=VOSTRO_ID_DMR

 

e, una volta completato l’inserimento dei dati, applicate le modifiche con l’apposito pulsante del pi-star.

 

Per conoscere ed approfondire tutte le informazioni riguardanti le varie regole di REWRITE utilizzate in questo testo, le trovate descrite (in inglese) in questa pagina del progetto GitHub di Jonathan Naylor G4KLX .

NOTA: Nella configurazione [Voice], è stato cambiato il parametro en_EN in  it_IT per impostare la voce di assistenza del nodo in lingua italiana.

 

 

Attivazione della BrandMeister Manager console

L’installazione è stata già descritta in questo mio precedente articolo.

L’attivazione della TGIF Manager console, avverrà automaticamente, successivamente alla scrittura delle regole del DMR Gateway sul pi-star.

 

 


Utilizzo delle varie reti attraverso i TG personalizzati

Se non continuate a leggere questa importante parte seguente dell’articolo, credo che ben pochi di voi riuscirebbero ad utilizzare tutte le reti e i nuovi servizi presenti ora nell’hotspot pi-star.  Procediamo con ordine.

 

La rete BrandMaister (Network 1)

Tutti i QSO su questa rete verranno effettuati utilizzando i TG abituali, ma utilizzando solo lo Slot 1 della Radio. Ci penseranno le regole scritte nel DMR Gateway ad inviarli correttamente in rete DMR.

Per disconnettersi da un TG dinamico precedentemente aperto, inviate TG 4000 su Slot 1, mentre per disconnettere un eventuale Reflector ancora attivo, inviate una Chiamata Privata 4000.
NOTA: Non è più possibile connettere un Reflector su questa rete, in quanto BrandMeister li ha rimossi dal 30 dicembre 2020.

 

 

La rete DMR+ (Network 2)

Tutti i QSO su questa rete verranno effettuati utilizzando i TG abituali, ma utilizzando solo lo Slot 2 della Radio. Ci penseranno le regole scritte nel DMR Gateway ad inviarli correttamente in rete DMR.

IMPORTANTE: Essendo presente la regola di REWRITE su questa rete, NON è possibile effettuare la Private Call verso un altro ID DMR di un Radioamatore. Sono necessarie le 7 cifre del ID DMR, che però non possono essere contenute nella regola di rewrite (che a sua volta prevede la gestione massima di 7 cifre).

Unica regola particolare, per disconnettere il TG in uso sullo Slot 2 della dashboard del server MLINK, inviate dalla radio  il TG 2400.

 

La rete DMR2YSF_Cross-over (Network 3)

La configurazione per la rete C4FM – YSF

Tutti i QSO su questa rete verranno effettuati utilizzando i TG abituali in modo diverso, ovvero anteponendo il codice 70 per formare il TG a 7 cifre. Ci penseranno le regole scritte nel DMR Gateway ad inviarli correttamente in rete DMR.
Avete trovato impostato in None l’avvio iniziale di questa rete; negli esempi seguenti vedrete come connettere la Room YSF desiderata.

Esempi:
Per connettere sul YSF la Room #03832 (MP Lazio), dovrete digitare:  7003832
Per connettere sul YSF la Room #22220 (MP Lazio), dovrete digitare: 7022220
Per sconnettersi dal sistema YSF (4000), dovrete digitare:  7004000

 

La configurazione per la connessione ai Reflector FCS

Con questa rete è possibile connettere anche i Reflector FCS, sempre in modo diverso, ovvero anteponendo il codice 71 per formare il TG a 7 cifre. Ci penseranno poi le regole scritte nel DMR Gateway ad inviarli correttamente in rete. Negli esempi seguenti vedrete come connettere il Reflector FCS desiderato.
ATTENZIONE: Questa funzione è nel nodo pi-star è ancora in TEST, in quanto molto spesso il pi-star NON imposta correttamente il Reflector FCS di destinazione desiderato, in base al TG trasmesso dalla radio DMR.

Esempio:
Per connettere sul FCS il Reflector Italy2, dovrete digitare:  7100127
Per connettere sul FCS il Reflector Italy, dovrete digitare:  7100169
Per sconnettersi dal sistema FCS (ECHO), dovrete digitare:  7100199 per posizionarsi sul PARROT

Per trovare l’elenco dei nodi YSF e FCS, accedere alla pagina principale del sito pi-star e scorrere gli elenchi presenti all’interno del menu YSF/FCS Tool.

 

La rete TGIF_Network_4000 (Network 4)

Tutti i QSO su questa rete verranno effettuati utilizzando i TG abituali in modo diverso, ovvero anteponendo il codice 40 per formare il TG a 7 cifre. Ci penseranno le regole scritte nel DMR Gateway ad inviarli correttamente alla rete DMR specifica.

IMPORTANTE: Essendo presente la regola di REWRITE su questa rete, NON è possibile effettuare la Private Call verso un altro ID DMR di un Radioamatore. Sono necessarie le 7 cifre del ID DMR, che però non possono essere contenute nella regola di rewrite (che a sua volta prevede la gestione massima di 7 cifre).

Esempio:
Per connettere sulla rete TGIF il TG 22406, dovrete digitare:  4022406
Per disconnettersi dalla rete TGIF (TG 4000), dovrete digitare:  4004000

 

La rete FreeDMR_UK_5000 (Network 5)

Tutti i QSO su questa rete verranno effettuati utilizzando i TG abituali in modo diverso, ovvero anteponendo il codice 55 per formare il TG a 7 cifre. Ci penseranno le regole inserite nel DMR Gateway ad inviarli correttamente alla rete DMR specifica.

IMPORTANTE: Essendo presente la regola di REWRITE su questa rete, NON è possibile effettuare la Private Call verso un altro ID DMR di un Radioamatore. Sono necessarie le 7 cifre del ID DMR, che però non possono essere contenute nella regola di rewrite (che a sua volta prevede la gestione massima di 7 cifre).

Esempio:
Per connettere sulla rete FreeDMR il TG 22201 (Lazio – Italia), dovrete digitare:  5522201
Per disconnettersi dalla rete FreeDMR (TG 4000), dovrete digitare:  5504000

 

La rete XLX (XLX Network)

Tutti i QSO sul Reflector XLX selezionato,  verranno effettuati utilizzando il TG 6 sullo Slot 2 della propria radio. 

Di seguito vi elenco i comandi per gestire la connessione e la gestione del Reflector XLX. Se desidererete spostare la connessione del Reflector del proprio hotspot verso altri moduli e/o Reflectors, i comandi devono essere inviati all’hotspot sul TG 6 attraverso delle opportune Chiamate Private a 5 cifre.
Il QSO sul Reflector DEVE essere effettuato sul TG 6, Slot 2.
NOTA: Per comodità di inserimento ed invio, queste chiamate si possono memorizzare nella lista contatti della vostra radio.

La lista dei Reflector disponibili nella memoria del pi-star è identica a questa pubblicata sul sito http://www.pistar.uk/downloads/XLXHosts.txt

Comandi:
64000 Private Call – Disconnessione del Reflector dal vostro nodo pi-star
64001 Private Call – Sposta il reflector sul modulo A
64002 Private Call – Sposta il reflector sul modulo B
64003 Private Call – Sposta il reflector sul modulo C
64004 Private Call – Sposta il reflector sul modulo D
64005 Private Call – Sposta il reflector sul modulo E
64006 Private Call – Sposta il reflector sul modulo F
64007 Private Call – Sposta il reflector sul modulo G
… e così via   (per brevità, non elenco tutti i codici / modulo)

65000 Private Call – Richiesta dello stato della connessione attuale

68706 Private Call – Connessione al Reflector XLX 706
68934 Private Call – Connessione al Reflector XLX 934

 

Esempi:
Collegamento al Reflector XLX 934 N (che a sua volta è già connesso in multi protocollo al TG 2237 FVG sulla rete BM).
Inviate questi due comandi:
1. Inviate una Private Call con il numero 68934 e attendete la risposta vocale, che vi informerà dell’avvenuta connessione al Reflector XLX 934;
2. Spostate il modulo del Reflector sul modulo N, inviando la Private Call con il numero 64014 e attendete la risposta vocale dell’avvenuto spostamento del modulo;

Se successivamente desideraste collegare il Reflector XLX 706 G (connesso a sua volta al TG 2230 MP Lazio sulla rete BM), dovrete spostate il Reflector inviando i seguenti comandi:
1. inviate una Private Call con il numero 68706 e attendete la risposta vocale, che vi informerà dell’avvenuta connessione al Reflector XLX 706;
2. Spostate il modulo del Reflector sul modulo G inviando una Private Call con il numero 64007 e attendete la risposta vocale dell’avvenuto spostamento del modulo;

E’ possibile spostare il Reflector in qualsiasi momento, o anche scollegarlo dal vostro nodo pi-star.  Dopo il tempo che avete assegnato alla variabile Relink (impostata a 10 min. nella configurazione superiore del [XLX Network]), il vostro nodo si riconnetterà automaticamente al Reflector che avete assegnato come default (in questo caso XLX 706 D).
Nel caso in cui, invece, non desideriate avere alcun Reflector connesso all’avvio del nodo pi-star, le seguenti variabili del paragrafo [XLX Network] dovranno essere commentate, in questo modo:

# Startup=706
# Module=D

 

Se desiderate che gli utilizzatori del vostro nodo pi-star NON possano spostare il Reflector configurato di default sul vostro nodo, è necessario che la variabile UserControl della configurazione suddetta venga impostata a zero, in questo modo:

UserControl=0

 

 

Tabella riassuntiva dei comandi del nodo

Antonio “MXY” ed io abbiamo creato una breve e semplice tabella riassuntiva contenente tutti i comandi disponibili per il funzionamento questa nostra configurazione del nodo pi-star con scheda MMDVM Dual Hat.
NOTA: E’ possibile scaricare il documento in PDF, selezionando la figura qui affianco, o attraverso l’Archivio di questo sito (area Emanual).

 

 

Conclusioni

Come avete potuto osservare (sperando anche di essere riusciti a farvi capire il suo funzionamento), il servizio DMR Gateway è molto potente ed efficace.  Oltre a quanto avete trovato descritto nell’articolo, è possibile sperimentare molte altre soluzioni interessanti, seguendo altri vari articoli radioamatoriali presenti in rete e creando nuove regole.

Questo articolo, come alcuni dei precedenti, è frutto della nostra continua sperimentazione radioamatoriale (di Antonio MXY mia e di altri OM), per riuscire a far comprendere che con la collaborazione e la passione si possono sempre raggiungere degli ottimi risultati (e a volta dei traguardi insperati).
Non ci resta che augurarci che la sperimentazione su i vari sistemi radio digitali vada ad aumentare sempre più e di continuare a fare tanti QSO interessanti su questi argomenti; e che quanto fatto possa essere d’esempio ad altri Radioamatori per riunirsi e creare nuove cose e/o sistemi per comunicare assieme.

Rimaniamo in attesa di riuscire ad ascoltarvi in radio, passate a trovarci sul TG Multi Protocollo Lazio DMR (TG 2230) /C4FM (#03832).

’73 de Paolo IV3BVK e Antonio IZ0MXY

 

4 opinioni su “MMDVM DUPLEX – DMR Gateway e configurazione di 4 reti e 2 flussi

  1. Complimenti a te Paolo e Antonio a quando possiamo vedere la versione MMDVM simplex io sarei interessato grazie 73 de Francesco

    1. Ciao Francesco,
      la tua richiesta si aggiunge a quelle provenienti da altri OM, che giorni fa ci hanno contattato sul TG 2230 MP del Lazio e via email. Antonio ed io ci stiamo già lavorando su, in modo da soddisfare questo vostro desiderio.
      Speriamo, anche in questo modo, di riuscire a far aumentare il desiderio di sperimentazione verso questi sistemi digitali nei vari OM utilizzatori. Far trovare “la pappa pronta” non è il nostro modo di fare e di ragionare, in quanto desideriamo che ogni OM possa metterci un po’ del suo per migliorare ciò che già possiede in sala radio, mettendoci solo un po’ di impegno personale in più. E’ la sperimentazione, il motore che dovrebbe far divertire il Radioamatore!
      Una volta ottimizzato il codice, saranno necessarie diverse prove di funzionamento sulle varie reti, prima di rilasciare la versione definitiva. Comunque sia, credo che in breve tempo faremo uscire l’articolo che state attendendo.
      Buon proseguimento di giornata,
      ’73 de Paolo IV3BVK

    2. Ciao Francesco,
      come avrai potuto notare, siamo stati di parola. L’articolo per la configurazione dell’hotspot MMDVM Simplex è stato pubblicato oggi!
      Buona lettura, e a presto rileggerti.

      ’73 de Paolo IV3BVK

  2. Complimenti a te Paolo ed a Antonio. Veri radioamatori appassionati di sistemi digitali.
    73′ de IW0DT Antonio

Rispondi a Paolo Garbin Annulla risposta