Con questo articolo continuo ad aggiungere delle informazioni riguardanti la sperimentazione effettuata con questa radiolina analogica bi-banda cinese per uso radioamatoriale Quansheng UV-K5 (8). La sperimentazione già in essere da parte di molti radioamatori e non, ha portato diversi OM a capirne il funzionamento e a realizzare uno (o più firmware open source….) per ampliarne l’uso in ricezione e in trasmissione. In questo articolo desidero condividere molte informazioni tecniche dettagliate, riguardanti questo apparato radio.
Per vostra comodità, trovate tutti i miei articoli su questo apparato radio, utilizzando il link radio QS K5.
Da qualche giorno sto utilizzando la versione firmware 2.9R2, scritta e pubblicata da Fabrizio IU0IJV.
 
NOTA: Come vi avevo promesso nei precedenti articoli riguardanti questa radio, ho inserito di seguito anche le informazioni riguardanti le misurazioni effettuate da altri OM su questa radio, utilizzando una strumentazione professionale.
 

Quali informazioni trovate in questo articolo

In questo articolo, condivido con voi le informazioni che ho ricevuto grazie alla fattiva collaborazione con altri OM italiani (presenti nella chat Telegram riferita a questa radio).
Ho scoperto da poco questa interessante raccolta di dati presente su GitHub riguardanti la nostra radio, notando che all’interno di questo wiki troviamo raccolte delle informazioni molto dettagliate ed approfondite.
 

Misurazioni effettuate da altri OM

Sempre nello stesso wiki, trovate anche diverse misurazioni effettuate su questo apparato radio. Trovate vari grafici con le misure riguardanti la ricezione (sensibilità, limiti di ricezione) e quelle di trasmissione (potenza effettiva, armoniche, distorsione), oltre a varie tabelle di misurazioni dei vari segnali e dello squelch.
Come promesso (senza dover ripetere le stesse misure nel laboratorio di amici OM locali), trovate tutti questi dati disponibili a questo link, o cliccando sull’immagine seguente.
 
 

Il canale Telegram italiano di supporto

Oltre a tutte le informazioni che troverete nel portale e nel manuale italiano del firmware modificato (che potete scaricare dal portale), molte altre informazioni e workaround si possono trovare all’interno di questo canale Telegram italiano, dedicato al supporto, alle modifiche e all’uso di questo apparato, che usa il firmware modificato da IU0IJV.

Per effettuare l’iscrizione a questo canale Telegram italiano potete utilizzare questo link diretto o contattarmi direttamente, sempre da Telegram.

 

Considerazioni e conclusioni

Con questo articolo prosegue questo progetto e la sperimentazione delle varie possibilità offerte da questo piccolo e semplice apparato. Ci sono molte sperimentazioni da fare, su varie bande e modi, per giocare un po’ e passare allegramente il tempo con il nostro hobby. Le radio, qualsiasi esse siano!

Successivamente scriverò qualche altro articolo su questo apparato, magari spiegando qualche procedura per utilizzare delle nuove funzioni che sono ancora nascoste all’interno del nuovo firmware. Per questi articoli, utilizzerò il Tag radio QS K5, in modo da renderlo facilmente rintracciabile nel blog. Sicuramente, nelle prossime versioni di questo firmware, ci saranno altri menu e comandi da doverne spiegare il funzionamento.

Sebbene anche la trasmissione nei vari range di frequenze V-UHF commerciali e quelle destinate all’utilizzo delle varie forze dell’ordine non sia stata bloccata in questa radio, l’utilizzo in trasmissione con un’antenna disadattata provocherebbe a lungo il danneggiamento del trasmettitore.

FATE ATTENZIONE: Dalle informazioni avute da alcuni colleghi Radioamatori che hanno fatto altre prove (ricordando sempre che questa NON è una radio per la CB, oltre al fatto che trasmette pochi mW in quella banda), ricordatevi di non trasmettere MAI in banda CB in quanto questa radio crea due armoniche in banda Aeronautica!

Desiderando completare le misurazioni su questo apparato in modo più accurato e preciso, desidero quanto prima sperimentare in diretta (e sotto strumento) anche la possibilità di utilizzare la radio in modalità SSB in 2 m. e su i 70 cm., collegandola una delle mie antenne esterne verticali bi-banda. C’è già qualche OM che mi ha scritto per iniziare a fare queste prove!

Auguro a tutti voi dei sereni QSO e una buona sperimentazione con questo singolare apparato radio, con il desiderio di sentirvi presto in aria!

’73 de Paolo IV3BVK – K1BVK

Grazie per aver visitato il mio blog, lasciate un vostro commento a questo post...