Successivamente al mio ultimo articolo pubblicato su questo blog, diverse persone mi hanno contattato per chiedermi come mai io utilizzassi un text editor con licenza a pagamento, anziché un software ‘open’ o libero. 
La risposta è davvero molto semplice: lo uso perchè FA ciò che mi serve e lo fa BENE e in modo semplice e veloce.  Anche il tempo è denaro (cit.).

Successivamente al consiglio avuto dal mio caro amico Aldolat (al secolo Aldo Latino) e a qualche desiderio di cambiamento verso un altro editor, ieri sono andato a scaricarmi il file DEB a 64 bit dell’editor Atom, da lui consigliatomi.
Anche i termini di licenza di questo software ora sono più ‘open’, vedi qui  Terms of Use.  È un software Open Source, quindi già questo motivo mi spinge a volerlo provare.

Ora il programma gira sul mio fidato Lenovo T61, con Ubuntu 16.04 LTS.

In questi giorni inizierò ad utilizzarlo in modo approfondito (al posto dell’editor SublimeText3), in modo da capirne il funzionamento e la possibilità d’uso previste dalle sue diverse configurazioni aggiuntive.

Per chi cerca qualche ulteriore informazione in italiano, ho trovato questo post di html5andmore, che ne spiega le novità salienti.

Stay tuned!

Lasciate un vostro commento a questo post