Con la vendita dei nuovi modelli di fotocamera DSLR di Canon, Nikon e delle altre grosse aziende del settore, il problema di voler trasferire velocemente le foto appena scattate sul proprio smartphone non c’è più; infatti da qualche tempo la maggior parte delle fotocamere oggi sul mercato utilizza la connessione diretta WiFi tra i due dispositivi.
Utilizzando i modelli precedenti, rimane sempre la possibilità di trasferire le foto al PC tramite la connessione fisica con il cavo USB, per poi poterle inviare, successivamente dal PC, verso gli altri dispositivi o sui social network. Ovviamente questa scelta prevede l’obbligo di avere sempre al seguito un PC per effettuare l’operazione sopra descritta, per poi trasferirle collegando il PC ad internet attraverso l’Access Point dello smartphone.

 

Connessione standard al PC via USB

Nel mio caso, utilizzando le due fotocamere Canon 600D e 7D, mi rimaneva il problema di come riuscire ad inviare subito alcuni dei miei scatti verso altre persone; poi ho pensato ad utilizzare questa semplice procedura.

Il ragionamento che mi ha portato alla soluzione è stato abbastanza semplice, vedendo quanto accade durante la connessione della fotocamera al PC via cavo USB.
Una volta connessa e accesa la fotocamera, sul PC viene attivato il gestore dei file che ci permette di visualizzare e poi copiare le fotografie sul disco fisso.

 

Connessione allo smartphone via USB – OTG

Nel caso della connessione con lo smartphone, il metodo cambia SOLO nella parte riguardante la connessione fisica tra i due sistemi, in quanto è necessario far si che lo smartphone veda la fotocamera come un disco dati esterno; la soluzione è stata quella di connettere tra il cavo USB e lo smartphone un altro adattatore; il cavo USB OTG.
Questo adattatore è facilmente reperibile nella maggior parte dei negozi di elettronica e telefonia, oppure su Amazon, (prestando attenzione ad ordinare il modello con il connettore corretto per il vostro smartphone).

 

Copia dei file tramite il gestore file su Android

La parte riguardante il gestore dei file rimarrà pressoché identica, in quanto ora sarà possibile accedere alla memoria della fotocamera tramite il gestore di file installato nello smartphone Android; ora sarà possibile copiare i file sullo smartphone per poi editari e/o condividerli nel modo desiderato (e senza avere la necessità di un PC a disposizione). 
Le foto si trovano dentro ad una cartella chiamata DCIM, poi ogni fotocamera le cataloga diversamente dentro ad altre cartelle interne. Potrete scegliere se scaricarle tutte, o solo quelle desiderate.

NOTA: Ogni dispositivo Android ha già un programma di gestione dei file pre-installato da utilizzare. Altrimenti è possibile installarne un altro, come ad esempio ES Gestore File tramite il Google Play Store.

 

 

Copia dei file tramite il programma Foto su iPhone

Nel caso si utilizzi uno smartphone Apple, all’accensione della fotocamera connessa via cavo si attiverà automaticamente il programma Foto, che permetterà di gestire facilmente l’importazione delle foto desiderate e utilizzarle come desiderato.

 

Lasciate un vostro commento a questo post