Ogni volta che acquisto un apparato, che sia nuovo od usato, cerco di fare in modo che tutto funzioni al meglio, anche se (a volte) è necessario apportare delle piccole modifiche ai circuiti originali.

Questa volta ho acquistato un ottimo apparato “usato, ma tenuto molto bene”, dall’amico Carlo IW6DSL. La radio è una Yaesu FT1DE in C4FM. Apparato molto interessante, che cercavo e mi servirà per effettuare i prossimi test in C4FM (e articoli) sulle schede MMDVM dei miei pistar (Simplex e Duplex).

Seguendo vari siti dedicati alle modifiche e alle migliorie da apportare alle nostre radio analogiche e digitali, ho prestato molta attenzione a quanto descritto  da K9EQ e HamOperator.com, che trovate disponibili a questo link.
Questo documento è stato rilasciato con Copyright 2014-2016 da K9EQ e HamOperator.com. Potete usare questo documento come desiderate, ma in modo che il suo utilizzo non violi alcuna Legge o istruzioni pubblicate da Yaesu.
Sono informazioni sulla carica delle batterie e sul caricabatterie che utilizzo con il mio apparato radio Yaesu FT1-DE.

In questo articolo, ho tradotto solo una parte del testo ho trovato descritto in quel sito e ho testato personalmente le modifiche EVENTUALI da apportare a questo caricabatterie, per preservare la vita della batteria dell’apparato.

L’apparato Yaesu FT1DE viene venduto con alcuni accessori, compreso un piccolo carica batterie da muro (modello PA-48C), per effettuare la carica della batteria Li-Ion SBR-14LI da 7.2 V. 2200 mAh.

 

Come descritto nel manuale dell’apparato, i tempi di ricarica per ogni accumulatore sono diversi, calcolando che vengono indicati effettuando la ricarica della batteria direttamente dall’apparato.

 

I diversi tipi di batteria vengono utilizzati anche in altri apparati Yaesu. In questo caso il circuito di ricarica del sistema effettua la sua procedura di caricamento in base al tipo di alimentatore che viene utilizzato al suo ingresso. Nel caso dell’apparato radio, viene utilizzato esclusivamente il suo alimentatore da muro.

Successivamente, ho acquistato sia il caricabatteria da tavolo Yaesu mod. CD-41 (nella foto), che un altro accumulatore di scorta (sempre Li-Ion) modello NB-102LI (7,4 Volt – 2000 mAh), equivalente all’accumulatore originale Yaesu FNB-102LI.

 

 

Il carica batterie ha nella parte frontale due LED, dove il colore ROSSO indica la carica, e il colore VERDE l’avvenuta carica completa dell’accumulatore.
Come indicato dalla targhetta sottostante alla base di questo caricabatteria, la carica può essere erogata con una corrente massima di  600 mAh. Ma non sarà il nostro caso!

Dalla traduzione di una parte rilevante dell’articolo originale (del quale ho inserito il link qui sopra), scopriamo le seguenti informazioni di dettaglio.

 

 

Raccomandazioni per una maggiore durata del ciclo della batteria

Si consiglia di ricaricare la batteria quando il suo livello è basso, in particolare se la batteria è inferiore ad una tacca indicata sul display della radio. Prima del lampeggio dell’indicatore batteria sul display della radio, dovreste valutare la possibilità di sostituire la batteria con una completamente carica.

ATTENZIONE: Scaricare eccessivamente una batteria agli ioni di litio può danneggiarla in modo permanente. Per lo meno, ridurrà drasticamente il numero di cicli di carica/scarica. La batteria non dovrebbe mai essere utilizzata al di sotto dei 6,5 Volt, comunque mai al di sotto dei 7,0 Volt, per avere una sua maggiore durata.

Le batterie agli ioni di litio sono molto sensibili alla temperatura. In particolare, la batteria può essere danneggiata in modo permanente se caricata a una temperatura troppo elevata. Se durante la carica della batteria la radio diventasse troppo calda, considerare di scollegarla da qualsiasi fonte di alimentazione esterna che potrebbe danneggiare la carica la batteria. Ricaricare una batteria agli ioni di litio quando la sua temperatura interna è superiore a 54° C. , danneggiare permanentemente la batteria. La migliore durata della batteria si ottiene caricandola in temperatura ambiente.

Si consiglia di utilizzare il caricatore a muro dato in dotazione per caricare la batteria con la radio, oppure la batteria da sola, utilizzando il caricatore esterno CD-41.

ATTENZIONE: NON utilizzare mai la radio in trasmissione, se inserita nel caricabatterie CD-41, durante il ciclo di carica della batteria. La radiofrequenza potrebbe influire sui circuiti di controllo della tensione, danneggiando permanentemente la radio!!

 

 

Note sul caricatore Yaesu CD-41

Tenete conto che la corrente massima di carica dell’accumulatore è di 250 mA, ma solo quando la batteria viene caricata tramite la connessione dell’alimentatore alla radio.

Potete calcolare quanto tempo è necessario per completare la carica di una batteria completamente scarica:

Ore di carica = (Capacità batteria mAh / Carica Corrente in mA) * 1,15

Esempio: Una batteria da 1.800 mAh richiederà quindi un massimo di 8,3 ore di carica.

 

Il caricatore CD 41 da tavolo funziona in modo diverso. Carica la batteria a circa 500 mA, portando così il tempo di ricarica ad un valore dimezzato.
La corrente di carica viene applicata quando il LED rosso è acceso. Verso la fine del ciclo, il LED rosso si spegnerà dopo aver lampeggiato, facendo accendere il LED verde. Quando il LED rosso è spento, non viene applicata corrente di carica al batteria riducendo così il tasso di carica effettivo.
NOTA: Le batterie non Yaesu potrebbero non essere caricate correttamente nel CD 41!

La batteria di “Batteries America” testata da K9EQ non può essere caricata nel CD 41 mentre è collegata alla radio; è necessario rimuoverla dalla radio per caricarla. Questo problema è stato risolto con il modello CD 15, dove è stato calcolato uno lo spessore appropriato per sollevare la radio, che non interferirà con la parte anteriore del radio.

NOTA: Le mie batterie NB-102LI (7.4 V. – 2000 mAh)  e SBR-14LI (7.2 V. -2200 mAh) che ho testato, si sono caricate correttamente, rispettando i tempi esatti di ricarica previsti e alloggiano perfettamente assieme alla radio nel caricabatteria CD 41.

 

 

Scelta corretta dell’alimentatore del caricabatteria

La corrente di carica del CD 41 si basa sulla tensione presente al suo ingresso.
Il modello CD 41 utilizza una resistenza fissa per limitare la corrente di carica. Se si utilizza l’alimentatore fornito con la radio (come previsto), la corrente di carica sarà bassa, meno di 200 mA.

ATTENZIONE: La corrente di carica sarà invece compresa tra i 500 e 600 mA quando la tensione di alimentazione all’ingresso del caricatore  è compresa tra i 12 e 16 Volt.  In questo caso, rischiate molto di danneggiare i vostri accumulatori!

 

 

Conclusioni

Chi desiderava smontare il caricabatterie e effettuare le modifiche in punta di saldatore, questa volta resterà deluso!

Come avete letto sopra, per effettuare la corretta carica dei vostri accumulatori Yaesu, è sufficiente utilizzare un semplice alimentatore da muro, con la tensione di uscita prevista (10,4 Volt).  Meglio se proprio quello fornito assieme all’apparato portatile Yaesu.

A questo punto non mi resta che augurarvi una buona sperimentazione e test di misura del vostro caricabatteria, sperando che quanto indicato possa salvare la vita delle batterie ricaricabili dei vostri apparati Yaesu.

’73 de Paolo IV3BVK


Scopri di più da Il mondo di Paolettopn (IV3BVK - K1BVK)

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Grazie per aver visitato il mio blog, lasciate un vostro commento a questo post...