Questo articolo è rivolto a tutte quelle persone che spesso mi chiedono se sia possibile limitare l’uso del PC a diversi utenti (minori e non…), in ore diverse di giorni diversi, tramite una programmazione.
La risposta è: SI, è possibile farlo, con Linux Ubuntu e l’applicazione Nanny.

Il filtro famiglia è un software o un servizio in grado di selezionare pagine su Internet in base ad alcuni criteri. Corrisponde al concetto inglese di parental control (letteralmente «controllo genitoriale», spesso tradotto erroneamente con “controllo parentale”) e permette di evitare l’esposizione dei bambini a contenuti considerati pericolosi e violenti, soprattutto a questo tipo di pubblico. Questi sistemi sono adoperati anche da molte aziende per limitare l’accesso dei propri dipendenti a siti non funzionali all’attività professionale (scommesse, pornografia, giochi, ecc.).
 
I servizi di navigazione differenziata permettendo la distinzione tra adulto e minore all’atto della connessione ad Internet, consentono al minore di navigare in sicurezza poiché viene attivata una serie di filtri dinamici (analisi semantica, parental control, limitazione dei tempi di connessione, ecc…) gestibile dai genitori. Questa tipologia di servizio, a differenza dei walled garden o blacklist (che sono servizi statici) non necessita di un continuo aggiornamento ed inoltre può a sua volta includere degli elenchi di siti vietati, scelti dai genitori.
 
Per fare tutto ciò, non andremo a scrivere intere righe di codice in determinati file di sistema, ma  andremo semplicemente ad installare sul PC interessato il programma Nanny.
 
Per fare questo, seguite le semplici indicazioni presenti nel documento di Maverick2011, scaricabile dal sito dell’Istituto Majorana di Gela.
 
Nanny è un software che si occupa di regolare l’accesso ad Internet e proteggere in modo molto efficace i minori dai pericoli della rete. E’ infatti sempre più frequente che i piccoli si imbattano in contenuti inadatti in grado di trascinarli nel sottobosco del Web tra immagini e rischi per la loro sicurezza.
Nanny è sulla breccia da parecchi anni, può essere definito un pioniere in tal senso, avendo acquisito parecchia esperienza nella gestione dei contenuti inappropriati.

Lasciate un vostro commento a questo post